Campagna “Tolleranza zero” contro chi non indossa il casco in bici

Campagna “Tolleranza zero”

Sul Sentiero Valtellina nei giorni scorsi sono comparse alcune scritte che cercano di far riflettere gli avventori sulla necessità di indossare il casco in bicicletta. I cartelli sono stati posizionati sulla staccionata protettiva sul bordo del Sentiero Valtellina.

L’idea

L’idea di posizionare i cartelli è venuta a Giulio Salvi, noto albergatore della Bassa Valle, dopo aver visto cadere un ciclista che non indossando il casco si è provocato una notevole ferita in fronte. L’uomo al ponte di Dubino aveva frenato bruscamente per evitare di investire dei ragazzini vicino e chi lo precedeva. “Cadendo si sarebbe fatto male ugualmente ma sicuramente non così”.

I cartelli

Con sei chilometri di staccionata di legno lungo il Sentiero Valtellina, inoltre, si potrebbero posizionare molti cartelli civici o con informazioni turistiche. Un metodo poco costoso per far risultare il territorio più interessante e attrattivo per tutti.