Continua il progetto della Comunità Montana sulla coltivazione dell’olivo.

Coltivazione dell’olivo

Nella breve attesa della primavera e in vista della distribuzione delle 1100 piantine di olivo ai proprietari e ai conduttori di terreni abbandonati della costiera retica, la Comunità Montana di Morbegno dà avvio alla seconda fase del progetto, lanciato per la prima volta in questo 2018, dedicata agli incontri formativi.

Un anno di incontri

Gli appuntamenti, organizzati in collaborazione con la Fondazione Fojanini, che si susseguiranno lungo l’annata agricola, sono aperti a tutti e completamente gratuiti.

Si comincia venerdì 16 marzo con una serata tecnica dedicata alla coltivazione dell’olivo che si svolgerà nella sala riunioni dell’ente comprensoriale, a Morbegno, con inizio alle ore 20.30.

Incontri sulla coltivazione dell’olivo

L’obiettivo è di preparare i proprietari e i conduttori che si apprestano a mettere a dimora le piantine di olivo richieste alla Comunità Montana ma anche di divulgare conoscenze tecniche specifiche a tutti gli interessati. – come spiega la Comunità Montana di Morbegno in una nota diffusa oggi – Chi ha già progettato di impiantare olivi, chi sta pensando di farlo potrà avere tutte le informazioni necessarie per procedere partendo dalla progettazione dell’oliveto per arrivare alla produzione dell’olio. Oltre agli incontri formativi sono previste infatti prove pratiche e la visita a un frantoio: un percorso di accompagnamento che la Fondazione Fojanini ha definito nell’ambito dell’iniziativa promossa dall’ente comprensoriale morbegnese.

A fronte di 1100 piantine di olivo richieste, che verranno cedute a prezzo agevolato, si potranno recuperare oltre trentamila metri quadrati di terreni abbandonati che deturpano il paesaggio, che mettono a rischio le coltivazioni attigue e la stabilità dei versanti. Un cambiamento opportuno sostenuto dall’interesse dei cittadini, proprietari e conduttori, pronti a scommettere sull’olivo insieme alla Comunità Montana.