Più incidenti e morti sulle nostre strade. La Polstrada ha diffuso i dati da inizio anno che mostrano un preoccupante trend. Il bilancio è stato stilato in vista della Giornata sulla sicurezza stradale in programma per domenica 19 novembre.

Incidenti e morti sono in aumento

Incidenti in aumento in provincia. Lo hanno rilevato la sezione Polizia Stradale di Sondrio e il dipendente Distaccamento di Mese. Nel periodo dal primo gennaio 2017 ad oggi, confrontato con lo stesso periodo dello scorso anno, il totale degli incidenti è passato da 203 a 235. Di questi i sinistri con soli danni ai veicoli sono scesi da 78 a 69, mentre il numero degli incidenti con feriti è salito da 124 a 158. Gli incidenti mortali quest’anno sono stati 8, mentre lo scorso anno vi è stato un solo caso. Aumentato anche il numero dei feriti: da 207 a 280. L’anno passato una sola persona è morta sulla strada, mentre nel 2017 i morti sono stati 10.

Leggi anche:  Ubriachi al volante, tre patenti ritirate

Le cause degli schianti e le zone più pericolose

Le principali cause degli incidenti sono il mancato rispetto della precedenza, la velocità elevata e la guida sotto l’influenza dell’alcool e di sostanze stupefacenti. I Comuni con maggior incidentalità stradale, sulla base dei sinistri rilevati dalla Polstrada quest’anno, sono nell’ordine: Sondrio, Cosio Valtellino, Morbegno, Teglio, Talamona, Berbenno di Valtellina, Ardenno, Traona, Samolaco e Chiavenna.