Altra giornata nera per i trasporti in Provincia di Sondrio. Un problema tecnico ha imposto la cancellazione di alcuni convogli recando numerosi disagi ai viaggiatori. Per affrontare problema verificatosi oggi Trenord ha organizzato un servizio sostitutivo tramite autobus. La soluzione però ha presentato diverse criticità non passate inosservate alla CISL di Sondrio che denuncia oltre alla scarsa affidabilità del servizio anche gravi mancanze dal punto di vista della sicurezza.

Appello a Della Bitta e Sertori

La sigla sindacale attraverso il suo referente per il settore trasporti, Michel Fedele, rivolge un appello al Presidente Luca della Bitta e al neo eletto consigliere Massimo Sertori affinché chiedano un piano di interventi certo ed immediato ai vertici delle aziende che gestiscono i trasporti in Valle.

 

Bollettino di guerra

“Anche oggi, l’ennesimo bollettino di guerra! Un guasto lungo la linea elettrica sul percorso Sondrio – Morbegno ha imposto cancellazioni di treni e ritardi” tuona Michele Fedele responsabile del settore trasporti per la CISL Sondrio.

“Ci giunge notizia che, oggi, il servizio sostitutivo con autobus, laddove attivato, si è dimostrato insufficiente ad accogliere i passeggeri, infatti, molti pullman sono stati riempiti a dismisura con viaggiatori in piedi, peraltro, in alcuni casi, violando le regole di sicurezza” continua in una nota diffusa oggi.

Trasporto ferroviario

“La tematica del trasporto ferroviario è un’assoluta priorità per la nostra provincia che, come più volte detto, data la marginalità della stessa, è la più penalizzata dalle inefficienze del servizio. –  sottolinea il rappresentante sindacale – Non possiamo attendere oltre, oramai il servizio è completamente inaffidabile e, per i prossimi periodi, quale conseguenza deleteria, potrebbe prospettarsi un utilizzo più frequente del mezzo privato con le ricadute negative in termini di maggiori costi per i viaggiatori, maggior traffico e inquinamento”.

Incontro con i vertici che gestiscono i servizi ferroviari

“Nell’apprendere la notizia di un imminente incontro tra il Presidente della Provincia Luca Della Bitta e il neo- consigliere regionale Massimo Sertori con i vertici delle aziende che gestiscono i servizi ferroviari, rivolgiamo l’appello ai due esponenti istituzionali affinché chiedano un piano di interventi certo ed immediato, soprattutto sull’ambito manutentivo, per poter addivenire in tempi brevi ad una condizione di normalità. – conclude Fedele – Attendiamo, pertanto, le risultanze del suddetto incontro per poter fare assieme (organizzazioni sindacali e istituzioni) le conseguenti analisi sulla condizione attuale e, soprattutto, sulle sue possibili evoluzioni”.