Tre gruppi della Protezione Civile si sono riuniti per pulire il torrente Perandone in Valchiavenna. Nelle foto di Manuele Fogliada si può notare il grande dispiegamento di forze per la messa in sicurezza dell’area

Folta vegetazione nel torrente Perandone

Chiavenna, Note Mezzola, e Verceia si sono ritrovate ieri mattina per effettuare una maxi operazione di pulizia nell’alveo del torrente tra Sancarlo e Campedello, frazioni di Chiavenna. L’operazione si è resa necessaria per via della folta vegetazione che infestava la zona.

Operazione Fiumi Sicuri

Circa 60 volontari sono stati impegnati in un area lunga centinaia di metri. Dal ponte che collega le due frazioni fino alla statale 37. Per settimana prossima è già in programma un’altra maxi operazione che coinvolgerà ben Quindici gruppi di Protezione Civile da tutta la provincia. Con l’iniziativa Fiumi Sicuri gli uomini della protezione Civile interverranno per la messa in sicurezza del torrente Crezza a Gordona caratterizzato da una massiccia presenza di detriti che rappresentano un serio pericolo di dissesto idrogeologico.

Leggi anche:  Ennesimo guasto, treni nel caos e pendolari furibondi