L’Unitre presenta il nuovo anno accademico. L’università delle Tre Età di Sondrio ha illustrato il ricco programma delle attività a partire da settembre fino a maggio.

L’Unitre presenta il nuovo anno accademico

L’Unitre di Sondrio ha presentato oggi, mercoledì 20 settembre, il nuovo anno accademico 2017/2018, il ventinovesimo. Gite culturali, incontri, conferenze su temi scientifici, laboratori e corsi terranno compagnia anche quest’anno ai numerosi soci dell’Unitre, che sono ben 300. Maria Luisa Arista, presidente dell’Università delle Tre Età, ha esordito annunciando innanzitutto la prolusione di lunedì 30 ottobre con relatore il professor Giancarlo Andenna, che parlerà di “I Longobardi nella storia d’Italia: dal Manzoni dell’Adelchi ad oggi”. Ed è sempre dedicata ai Longobardi la mostra allestita a Pavia che i soci visiteranno il 26 novembre.

Autunno ricco di proposte culturali

Sarà un autunno particolarmente ricco di proposte culturali. “A metà ottobre andremo a Vicenza per visitare la mostra su Van Gogh – ha annunciato la presidente Arista – Quindi saremo a Milano il 23 gennaio per ammirare la mostra su Caravaggio nonché la Basilica di Sant’Ambrogio. Ma proseguiranno naturalmente anche i nostri consueti corsi: inglese, ginnastica dolce (sempre molto partecipato), computer, smartphone e coro. Riproporremo anche le uscite alle terme di Bormio.  Nel frattempo stiamo lavorando al programma dettagliato di novembre e dicembre. Immancabili saranno altresì le conferenze su medicina, storia, letteratura, scienze.

Leggi anche:  Cari candidati, ecco cosa vogliamo da voi

Grande successo lo scorso anno

La presidente Arista ha colto l’occasione per stilare brevemente il bilancio dello scorso anno accademico 2016/2017. Il ventottesimo anno dell’Associazione si è concluso con pieno successo grazie all’esperienza acquisita, alla disponibilità e alla validità dei docenti, molti dei quali provenienti da diverse Università o dal mondo economico ed istituzionale.