Sarà consegnato all’alpinista lecchese Mario Conti il premio “Pica de Crap” 2017. Fu uno dei quattro Ragni di Lecco a raggiungere la cima del Cerro Torre.

Il “Pica de Crap” ricorda un’impresa appassionante

E’ tutta all’insegna del ricordo di un’impresa appassionante il premio “Pica de Crap” che il Cai Valmalenco assegna  quest’anno. La scelta è infatti caduta su Mario Conti. L’alpinista lecchese faceva parte della spedizione dei Ragni di Lecco che nel gennaio del 1974 raggiunse per la prima volta la vetta del Cerro Torre. Il riconoscimento sarà assegnato nell’ambito della cerimonia in programma nella sala Maria Ausiliatrice di Lanzada il 24 agosto alle 21.

Il “Moschettone della solidarietà”

Come avviene ormai da diversi anni, all’attribuzione del premio alpinistico se ne affianca un altro. E’ il “Moschettone della solidarietà”. Si tratta di un riconoscimento che viene attribuito proprio per iniziative solidali in ambiente montano. Quest’anno il riconoscimento sarà attribuito alla delegazione abruzzese del Soccorso alpino per il lavoro svolto in occasione del sisma che ha devastato il Centro Italia lo scorso anno e durante l’ondata di maltempo dell’ultimo inverno.

Leggi anche:  Aspettando lo sci due weekend senza noia

Due giorni di iniziative

La consegna dei due premi è solo il momento culminante di due giorni di iniziative in Valmalenco. Si comincia mercoledì 23 agosto alle 21 con “Manaslu 1992-2016” presentato da Mario Corradini. Giovedì 24, prima della serata ufficiale, sono in programma le visite alla miniera della Bagnada alle 14 e al museo mineralogico alle 17.30.