In data odierna si è tenuto un incontro in Prefettura UTG alla presenza del Prefetto, del Presidente della Provincia, in rappresentanza anche della Comunità Montana della Valchiavenna e del Sindaco di Piuro, del delegato del Sindaco di Prata Camportaccio e dei responsabili di Poste Italiane per il recapito a livello provinciale e regionale.

Tante le criticità

A fronte delle criticità segnalate soprattutto nella zona della Valchiavenna, i rappresentanti di Poste Italiane hanno evidenziato come le problematiche siano state causate da difficoltà incontrate nel reclutamento di personale da assumere per garantire le necessarie sostituzioni. Sono state individuate azioni mirate, già messe in campo o che lo saranno a breve, in particolare l’ampliamento dell’organico del centro di recapito di Chiavenna con l’inserimento di una unità già definito e la ricerca di ulteriore personale, per supportare con maggiore incisività l’attività dei portalettere e agevolare la soluzione delle criticità.

In arrivo nuove assunzioni

A fronte della segnalazione di difficoltà nel reclutamento del personale da inserire a supporto, si è convenuto di coinvolgere le istituzioni locali per pubblicizzare la possibilità di assunzione presso Poste Italiane. Il Presidente della Provincia assicura la propria disponibilità, nell’ottica della massima collaborazione e condivide con Poste Italiane l’obiettivo di garantire un servizio in grado di soddisfare le esigenze dei cittadini.