Il Prefetto di Sondrio dott.Giuseppe Mario Scalia ringrazia sentitamente tutti gli attori che brillantemente hanno consentito il trasferimento delle opere dal Santuario di Gallivaggio:

Salvataggio del Santuario di Gallivaggio, “un lavoro brillante”

l’Unità di crisi di coordinamento regionale della Lombardia del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per le Province di Como,Lecco, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio e Varese, la Diocesi di Como, il Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Monza, la Comunità Montana della Valchiavenna, l’ARPA Lombardia e tutte le persone volontarie e non, che hanno contribuito.