I sondriesi sono risultati essere più indisciplinati alla guida nel 2017 rispetto al 2016. Lo dicono i dati della Polizia locale.

Sondriesi più indisciplinati alla guida

Nel 2017 rispetto al 2016 sono aumentate le violazioni accertate dalla Polizia locale di Sondrio. Lo scorso anno le violazioni dinamiche sono state 2059 contro le 1974 dell’anno precedente. Il dato emerge dalla relazione dell’attività relativa al 2017 presentata oggi, lunedì 5 febbraio, dal comandante, Mauro Bradanini, affiancato da Tiziano Rama, comandante della Polizia locale della Valmalenco, associata con Sondrio. In particolare sono cresciute le multe per i superamenti del limite di velocità consentito elevate dalle pattuglie senza l’ausilio di strumentazione (da 20 a 40). Aumentate anche le multe per chi passa col rosso: da 25 a 35 nel 2017. Tra gli automobilisti c’è anche scarsa attenzione sull’uso delle cinture di sicurezza alla guida: le violazioni accertate sono passate da 17 del 2016 a 43 dello scorso anno. L’uso del telefono cellulare alla guida è purtroppo ancora diffuso: le multe sono passate da 94 a 140.

Meno multe invece per i divieti di sosta

Meno multe invece sono state elevate per i divieti di sosta. Nel 2016 sono state 3705, mentre nel 2017 3156. “Tuttavia per quanto concerne la sosta su marciapiede e sugli spazi per disabili ci sono stati incrementi nelle multe – sottolinea il comandante Bradanini – Nel primo caso le sanzioni sono passate da 230 a 273, mentre nel secondo caso da 119 a 127. Il dato testimonia l’aumentata attenzione riservata dai nostri agenti verso le categorie di utenti più deboli, pedoni e diversamente abili”.

Leggi anche:  Arrestato spacciatore senegalese a Sondrio

I dati della Polizia sociale associata

Presentati oggi anche i dati dell’attività della Polizia locale associata. La convenzione per il servizio in comune tra l’altro  è stato rinnovato nel 2017 per altri 10 anni. In proposito anche il comandante della Valmalenco, Tiziano Rama, si è detto soddisfatto di questa proficua collaborazione.