Si è svolta l’assemblea annuale.

Tirano, Consorzio turistico, bilancio ok

Il Consorzio turistico Terziere Superiore di Tirano ha effettuato lunedì sera l’assemblea annuale approvando all’unanimità un bilancio consuntivo da quasi un milione di euro con un attivo da circa 4000. Ok anche al preventivo 2018. Nelle parole del presidente Sergio Mascioni tutta la soddisfazione per questo 2017. “E’ stato per noi l’anno dei record, con un bilancio da quasi un milione di euro, pur in mezzo a forti difficoltà. Un altro record che abbiamo ottenuto e che mi preme evidenziare è quello del raggiungimento dei 14 dipendenti, fra personale fisso e stagionale. Alla partenza di 13 anni fa avevamo un solo dipendente ed oggi possiamo vantare un numero di posti di lavoro di tutto rispetto”.

Eventi

E’ stato un anno eccezionale anche come eventi: “Se pensiamo che ci sono state le tappe dei cento Giri d’Italia, che Tirano era Città europea dello Sport, se sommiamo tutti gli eventi promossi o sostenuti, non possiamo che essere soddisfatti. Tutto il lavoro effettuato dal direttore Gigi Negri e dal personale ha consolidato il bilancio della nostra annata”. C’è stata una specifica relazione anche sui cinque uffici Iat gestiti, “ma il punto d’orgoglio è stata la presa in carico del Parco incisioni rupestri di Grosio. Una cosa che ha portato molte soddisfazioni. Speriamo in tal senso di poter programmare, in accordo con la Comunità montana, una gestione di almeno tre anni, perchè questo Parco non è solo un Parco, ma anche un museo”.

Leggi anche:  Tirano, ultimo degli incontri per il Museo Etnografico Tiranese

Iniziative

Una delle prossime iniziative è proprio questa: partendo dal Parco incisioni rupestri di Grosio si vorrebbero mettere in rete tutti i beni architettonici del mandamento e i palazzi storici: “Pensiamo a percorsi specifici che coinvolgano Palazzo Omodei a Sernio, Palazzo Lavizzari a Mazzo per non parlare di Palazzo Besta e Teglio”. E non è tutto: “Nel 2018 saremo presenti in diversi progetti Interreg di grande interesse, riproporremo tutti gli eventi più importanti e tornerà anche la gara mandamentale della Cm all’Aprica”.

Quote

Infine le quote associative; ci sarà un aumento del 20% per i soci privati e il 10% andrà nel fondo consortile per coprire le spese ordinarie del Consorzio. Anche Comunità Montana di Tirano e Comuni aumenteranno di conseguenza il loro contributo del 20%. “Le quote – ha detto infine il direttore  Negri – non erano mai aumentate in 13 anni e quest’anno abbiamo deciso per questa piccola maggiorazione che ci aiuterà molto anche nella gestione del personale”. L’attività dell’annata è stata presentata attraverso una serie di slide con in conclusione la foto di gruppo di tutto il personale dipendente del Consorzio.