Sabato a Tirano.

Un convegno su una donna straordinaria, Rosa Genoni

Si terrà nella sala consiliare del Comune di Tirano l’incontro di approfondimento sulla pioniera della moda italiana Rosa Genoni, donna straordinaria del ‘900. Tiranese di nascita e milanese di adozione, fu anche attivista in ambito politico e sociale. L’appuntamento di sabato 9 giugno (dalle 9.30 alle 12.30) completa il progetto della mostra allestita a Palazzo Foppoli che sarà visitabile fino al 17 giugno.

I saluti

Prima il saluto istituzionale alla presenza del sindaco di Tirano Franco Spada e della consigliera di Parità della Provincia di Sondrio Eva Maria Redaelli. Il convegno si aprirà con una introduzione a cura dell’assessora alla Cultura del Comune di Tirano Sonia Bombardieri.

Programma

Di seguito il programma degli interventi. “Rosa Genoni per una moda italiana: donne, industrie artistiche e formazione tra 800 e 900″, Manuela Soldi, (PhD Università IUAV di Venezia). “Pensavo di essere stupida, ero solo ignorante. Rosa Genoni alla Scuola Professionale Femminile dell’Umanitaria”, Claudio Colombo, responsabile archivio storico Società Umanitaria. “Genoni e Anna Kuliscioff, la sorellanza”, Marina Cattaneo, vicepresidente Fondazione Anna Kuliscioff. “Rosa Genoni: una femminista militante per la Pace, cofondatrice nel 1915 della WILPF”, Giovanna Pagani, presidente onorario WILPF. “Rosa: le ali e le radici”, Pierluigi Zenoni, studioso di storia locale. Al convegno interverrà anche Raffaella Podreider, nipote-biografa di Rosa Genoni e presidente dell’Associazione Amici di Rosa Genoni. Al termine sarà infine possibile visitare la mostra a Palazzo Foppoli.