Commenti Recenti

speravo che gli organizzatori capissero che la partenza della gara era semplicemente a Regoledo (Cosio Valtellino) e non come dicono loro
Anch’io feci la mia parte nel piccolissimo aiuto alle associazioni ma dovrebbero anche aiutare i tonti come me che chiedono correttezza .

25 maggio alle 18:40

speravo che gli organizzatori capissero che la partenza della gara era semplicemente a Regoledo (Cosio Valtellino) e non come dicono loro
Anch’io feci la mia parte nel piccolissimo aiuto alle associazioni ma dovrebbero anche aiutare i tonti come me che chiedono correttezza .

25 maggio alle 17:03

Da Valtellinese sono commosso
che bello vedere tante SINNERGIE e tanto SISTEMMA con il resto della Valtellina,nei convegni si parla sempre di questo a piene mani e poi…..

21 maggio alle 09:56

QUESTI INDIVIDUI ,INDEGNI DI AVERE UN POSTO DI LAVORO, DEVONO ESSERE LICENZIATI IN TRONCO ,DOPO ESSERE ESPOSTI ALLA GOGNA MEDIATICA PER QUALCHE SETTIMANA!!!

20 maggio alle 13:54

poi chiedete il voto ma chi vi vota piu da mesi questa maledetta strada e ridotta cosi si e visto qualcuno no a nessuno mporta aggiustare questa strada maledetta dove ce gente per lavoro la fa quattro volte al giorno rischiando la vita e una vergogna vergogna andate su questa statale 38 poi parlate …..

20 maggio alle 07:35

io non ho bisogno di una visita sign luigi vada sulla statale 38 poi parla non parli tanto per parlare vada li dove la gente muoreper le strade e una vergogna ah siamo in italia dimenticavo……..

20 maggio alle 07:31

grazie dell’idea , è un po lungo e quindi toglierei il modera la velocità , penso che quanto scritto faccia riflettere .
Caddi anche a velocità moderata , il casco è necessari ma soprattutto l’attenzione deve essere massima da parte di chi con la bici da corsa non riesce ad andare all’andatura dei 20 km obbligatori , in mountain bike è già una bella media

17 maggio alle 17:58

Complimenti all’ideatore! Pensando al incidente si potrebbe aggiungerne un altro.
“Il sentiero è di tutti, non è una pista non è una piazza, modera la velocita’, cammina sui lati”

17 maggio alle 16:26

Esistono anche delle sonde visita YouTube ufo brescia

17 maggio alle 07:32

Ma perché non viene collegata alla super fino a lovero? Grazie

15 maggio alle 20:58

Ben vengano i controlli di questo tipo! Sono sicuramente da intensificare visto il mal costume che si riscontra in certi italiani.

15 maggio alle 19:24

Naturalmente la madre in quei giorni stava meglio e si arrangiava…..miracolo….ne conosco anch io di questi ..😩😩

15 maggio alle 19:10

ci vogliono piu controlli sui treni milano sondrio sempre non ci sono agenti che ti proteggono possono salire cani e porci armati a fare del male chi difende i cittadini nessuno e possibile che la mia donna non puo prendere il treno da sola da sondrio a milano e incredibile siamo in italia dimenticavo ,,,,,

15 maggio alle 14:34

Tutte bellissime parole ma la realtà é che solo quando un governo deciderà di detassare le seconde case e gli affitti forse anche questo settore potrà diventare competitivo e potrà dare un nuovo impulso al turismo e al settore immobiliare, da troppo tempo tartassato specie in Lombardia.

14 maggio alle 11:38

basterebbe dire a quegli ABITANTI di cambiare residenza

13 maggio alle 15:02

inaccettabile.cisa c’entra con l’istruzione??? .. ma vorrei vedere anche le altre a questo punto.

12 maggio alle 20:28
Da alberto urbani su Cavallo pazzo in giro per Bormio

ha fermato il quadrupede quando si è fermato (a mangiare un pasticcino)

12 maggio alle 19:20

se è un cavallo per forza che è di razza equina ! ! ! se fosse stato un gatto era di razza felina……..

12 maggio alle 18:56

Vorrei lasciare un sincero ringraziamento al giornale di sondrio,che ci permette di farci sentire e di lasciare qualche commento “dal vivo”,mentre altre testate (gestite da testine) locali ci prendono per i fondelli lasciando a disposizione il form per i commenti e successivamente cestinando tutto,ma proprio tutto ciò che scriviamo con fatica sacrificando il nostro tempo-
E alle nostre proteste dirette fanno orecchio da mercante,consolidando cosi il loro comportamento di basso livello-Al Sig Sergio però consiglierei una visita da uno bravo…:)-

10 maggio alle 12:28

Ma come…era una delle nostre risorse…e adesso come faremo?
In quel di Tirano c’è un bel giro, li ritroviamo davanti ai supermercati a scrutare attentamente le nostre mosse,strumento che permette loro di sapere esattamente quando manchiamo da casa,la targa dell’auto,quindi chi siamo e dove viviamo,oppure li trovi svaccati a dormire sulle panchine…e adesso sappiamo anche per quale motivo :( –
E non mancano coloro che elargiscono loro cospicue mance,cosi le risorse passano in banca la sera e cambiano mediamente 800 euro in monetine,utili per fare giungere in italia il resto della ghenga-e poi la colpa è sempre degli altri….-

9 maggio alle 10:50

Da quello che leggo,tutti i favorevoli si mettono qualcosa in tasca,oppure sono sfegatati del rally-
Gli altri non sono legati ad interessi e preferiscono vivere in santa pace-
Siamo alla solita storia italiana,chi ci lucra ha il diritto,per gli altri pesci in faccia-
E dire che il caro valtellinese dell’isola felice è il primo a puntare il dito su terun,extracomunitari,negher e musulmàn…ma toccalo negli interessi, e capirai tante cose…

8 maggio alle 08:33

Un aliante non è un ultraleggero, sarebbe auspicabile cessasse quest’abitudine di etichettare tutto ciò che non è un Boeing o un Airbus automaticamente come “ultraleggero”.

7 maggio alle 18:55

quello che non si capisce,è perchè polizia
e carabinieri non fanno alcun controllo.
I rally cominciano settimane prima,con questi scriteriati che provano
i percorsi di giorno come di notte dove passa normalmente la gente e le strade sono aperte a tutti.
quando ci sono queste manifestazioni vediamo anche decine di ragazzini “alticci” ed saltati che si fanno le loro prove personali.
A montagna per un mese è casino dappertutto,bisogna stare attenti ad attraversare la strada.
Caro valtellinese invece di prendertela con chi si lamenta focalizza per un minuto tutte le grane che ci piovono addosso con sti cavolo di rally-
Tra l’altro non mi risulta che le tranquillissime gare in bici o a piedi,le corse ,le sagre ecc ecc rappresentino un pericolo per l’incolumità della gente,sono manifestazioni pacifiche,che tutt’al piu possono richiedere qualche cambio di strada.
I rally sono un pericolo,prima dopo e durante…e tanto,visto che gli stessi piloti durante le trasferte non guardano in faccia a nessuno
Sono un pericolo concreto,e la gente quando li vede sulle
strade è costretta a fermarsi o spostarsi per non subire conseguenze
La mia perosnale e libera opinione…da evitare!

7 maggio alle 11:43

Ga negót de fa…

7 maggio alle 09:50

Come turista occasionale aggiungerei che i superficiali commenti
che leggo in merito alla pericolosità di certe manifestazioni,sono
da crocefiggere-
Se per una volta qualcuno si è accorto di questo scempio e lo dice
ritengo si totalmente fuori luogo lo sfottò e i commenti da asilo-
Svegliatevi e ragionateci sopra,il rally è sicuramente “da confinare”,e non
mancano le location idonee in valtellina-
MA NON IN MEZZO ALLA GENTE!!

7 maggio alle 09:30