Alessandro Saverio Sidella, deceduto in seguito all’esplosione della palazzina di via Brianza a Rescaldina, è indagato per strage. Così pure sua moglie Maria Cristina Segreto. Lo rende noto il portale WWW.SETTEGIORNI.IT.

Esplosione Rescaldina, indagati per strage moglie e marito

Sidella, sergente maggiore dell’esercito, in forza alla base Nato di Solbiate Olona, è indagato per strage. L’uomo, morto il 18 aprile in un letto dell’ospedale milanese di Niguarda dopo venti giorni di agonia, e sua moglie sono indiziati di aver volontariamente causato il disastro. Secondo quanto confermato dalla Procura di Busto Arsizio, i loro nomi sono stati iscritti nel registro degli indagati per strage.

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’