Con la strada chiusa in Valla Spluga cominciano a scarseggiare i rifornimenti a causa della frana di Gallivaggio.

la Valle Spluga rimane senza benzina

Non c’è voluto molto dopo la chiusura totale delle Statale 36 in via precauzionale in vista del collasso della frana di Gallivaggio che l’unico distributore presente, quello di Campodolcino, finisse la benzina. E’ una lettrice a segnalarcelo attraverso la nostra pagina facebook. La benzina è finita e i cittadini di Campodolcino, e Madesimo sono costretti a recarsi in Svizzera per fare il pieno. Mezz’ora oltre il confine è il tempo che bisogna trascorrete prima di trovare un benzinaio aperto. E’ questo uno dei tanti disservizi che stanno venendo al pettine in attesa che la strada venga riaperta almeno in alcune fasce orarie.

Allerta per la frana di Gallivaggio

Il problema però non dipende dagli amministratori o da Anas, la parete rocciosa ancora minaccia il fondo valle, la frana di Gallivaggio, sotto stretta osservazione, ancora minaccia nuove scariche quindi l’allerta rimane alta e la prudenza non è mai troppa. La speranza è che presto venga riconosciuto lo stato di emergenza anche se i problemi rimangono soprattutto in vista dell’apertura della stagione estiva