Lunedì sera i militari della Stazione di Livigno hanno arrestato un uomo per il reato di detenzione ai fini di spaccio sostanze stupefacenti. A finire in manette è stato G.P., 26enne valtellinese. Durante un controllo degli avventori all’esterno di un “Après Ski” del Piccolo Tibet, il ragazzo, che è stato visto uscire dal locale e accendersi una sigaretta artigianale che aveva tutta l’aria di essere uno spinello, è stato perquisito e trovato in possesso di quattro dosi di marjuana già singolarmente confezionate e pronte per essere vendute.

Perquisizione domiciliare

Gli uomini dell’Arma hanno quindi esteso la perquisizione al suo domicilio in Valdidentro dove, conservata in diversi barattoli nascosti sia all’interno dell’abitazione che sotto il sedile della propria auto, hanno trovato e sequestrato complessivamente 90 grammi circa di marjuana, un bilancino elettronico di precisione per la pesatura della sostanza e 215 euro, denaro ritenuto essere provento dell’attività di spaccio.

Arresto convalidato

L’uomo è stato quindi dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e sottoposto alla misura precatutelare degli arresti domiciliari. Giovedì mattina si è celebrata l’udienza di convalida davanti al G.i.p. del Tribunale di Sondrio che ha convalidato l’arresto, applicando a G.P. la misura cautelare dell’obbligo di firma alla polizia giudiziaria.

Leggi anche:  Valanga in Grignetta, senza scampo Giarletta e Artusi del Soccorso Alpino FOTO E VIDEO