Accusa di omicidio colposo.

Grosio, morì mentre era incinta. Medico e ostetrica a processo

Il dramma avvenne alla clinica Mangiagalli. Claudia Bordoni di Grosio morì con le due gemelline che portava in grembo. Ma forse con gli accertamenti adeguati la 36enne manager alla 26esima settimana di gravidanza, si sarebbe potuta salvare. Invece una grave emorragia interna il 28 aprile 2016 l’ha portata via con le figlie. Per questo motivo una ginecologa e una ostetrica della Mangiagalli di Milano sono stati mandati a processo per omicidio colposo. La decisione è venuta dal gup Ezia Maccora che ha anche prosciolto una seconda ostetrica imputata in quanto avrebbe avuto un ruolo marginale. Per i legali della famiglia della donna si è trattato di fatti gravissimi. Il processo dal prossimo 18 giugno.