Un caso di meningite a Lecco. E’ ricoverata all’ospedale Manzoni  in gravi condizioni  una donna colpita da una forma importante di meningite batterica. Si tratta di una lecchese di 62 anni.

Meningite a Lecco

La donna sarebbe arrivata in ospedale sabato con un forte mal di testa. Le analisi a cui è stata sottoposta hanno purtroppo chiarito l’origine del suo grave malessere.  Subito è scatta  la profilassi antibiotica (la monosomministrazione di una pastiglia) per tutti coloro che hanno avuto contatto con lei: i suoi famigliari innanzitutto, i colleghi di lavoro, ma anche il personale sanitario. Ora la 62enne si trova ricoverata in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione.

I segnali da non sottovalutare

La meningite da meningococco a tutte le età è riconoscibile perché si manifesta con la cosiddetta triade: febbre che sale oltre i 39 gradi nell’arco di pochi minuti, mal di testa insopportabile, stato di rigidità alla nuca e al collo. In questi casi non bisogna perdere tempo ma correre subito al Pronto soccorso. È fondamentale intervenire rapidamente con la terapia antibiotica.

Leggi anche:  Valanga in Grignetta, senza scampo Giarletta e Artusi del Soccorso Alpino FOTO E VIDEO

L’ultimo caso nella Bergamasca

L’ultimo caso di meningite in Lombardia  risale all’altra settimana. Ad essere colpito un uomo di 33 anni residente in Valle Camonica, poi ricoverato a Brescia. Sembrava che l’uomo avesse contratto una  influenza che si era poi rivelata meningite batterica.