Rapina sala slot e picchia il titolare per strappargli l’incasso. Condannato il malvivente. E’ un barista di 23 anni di nazionalità cinese.

Rapina sala slot: condannato l’assalitore

E’ stato condannato a tre anni di reclusione e al pagamento di una multa di 800 euro il responsabile dell’agghiacciante rapina avvenuta nell’aprile 2017 in città. Q. R. C, 23 anni, barista di nazionalità cinese, è stato processato con rito abbreviato martedì in tribunale a Sondrio. Il giudice per le udienze preliminari Carlo Camnasio lo ha ritenuto responsabile dell’assalto ai danni del connazionale B. C., 48 anni, titolare della Sala Vip di via Parolo 2 a Sondrio.

La violenta rapina nel racconto della vittima

Era stata proprio la vittima a raccontare a Centro Valle i drammatici momenti dell’aggressione: “Erano circa le due del mattino quando sono uscito dal mio locale per andare ad abbassare la saracinesca. Dentro la sala c’erano ancora due clienti. A un certo punto ho visto un uomo che proveniva dalla parte opposta di via Trento (all’altezza della parrucchiera) e correva verso di me. Aveva il volto coperto dal passamontagna e portava il cappuccio del giubbino sulla testa. Brandiva un manganello e si è avventato contro di me con violenza. Mi ha colpito ripetutamente. L’aggressione si è svolta in pochi minuti, ma mi è sembrato un’eternità. Ho reagito cercando di liberarmi dalla sua presa. Mi sono dimenato e difeso con tutte le forze e nello scontro siamo anche caduti a terra. Poco dopo lui mi ha strappato il borsello che tenevo con me e che conteneva 2.180 euro, l’incasso della giornata”.