La giornalista  meratese Monica Maggioni, numero uno della Rai, sarebbe indagata per peculato e abusuo d’ufficio. Lo racconta WWW.GIORNALEDILECCO.IT.

Monica Maggioni

La nota giornalista, originaria di Cernusco Lombardone e attualmente con casa a Calco, sarebbe stata iscritta sul registro degli indagati da parte della Procura della Repubblica di Roma. Al centro delle indagini una serie di spese effettuate dalla presidentessa della radio televisione di stato, nel periodo in cui era al vertice di Rai News. In particolare , secondo l’Ansa, l’indagine riguarderebbe “viaggi effettuati da Maggioni anche per presentare il suo libro”. Si trattava di un saggio  un saggio sull’uso dei media da parte dei terroristi islamici e dell’Isis.

Abuso d’ufficio

Non solo ma sotto la lente dei magistrati sarebbero finiti anche  “affidamenti diretti e senza gara d’appalto di servizi per le piattaforme dei nuovi media da parte di Rai News”.

L’esposto

Sempre secondo l’agenzia l’indagine delle toghe romane  sarebbe partita “in seguito ad un esposto presentato dal presidente dell’Associazione ‘Rai bene comune’ Riccardo Laganà”. Esposto  nel quale si ipotizzavano “una serie di presunti illeciti che sarebbero stati compiuti da Maggioni dal 2013 al 2015”.

Leggi anche:  Trasporta rifiuti senza autorizzazione, valtellinese ora rischia il carcere

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’