Venerdì 8 dicembre.

Tutto Ciaikowskij al Sociale

Prosegue la 55esima stagione degli Amici della Musica di Sondalo che ci attendono venerdì 8 dicembre, ore 20.45, al Teatro Sociale di Sondrio per un appuntamento dedicato a uno dei grandi compositori russi rappresentativo di un secolo culturalmente e artisticamente assai fecondo come l’Ottocento europeo: Piotr Iliic Ciaikovskij. La prestigiosa Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Ucraina, diretta da Volodimir Sheiko, avrà come solista al pianoforte Giuseppe Albanese, già noto al pubblico degli Amici.

Programma

In programma due pezzi forti, oltre che celebri, di Ciaikowskij: il Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 e la Sinfonia n. 4. “Autentico fabbro della bellezza musicale nel suo significato più diretto e conturbante”, come scrive Alfonso Alberti nel libretto di sala, Ciaikovskij apre questo suo primo “Concerto” (brano di difficile esecuzione che sarà un cavallo di battaglia di Horowitz), con una intensa melodia, sostenuta da massici accordi di pianoforte capaci di suscitare subito l’emozione dell’ascoltatore. È un brano molto eseguito che mette il pianista in condizione di mostrare tutto il suo talento virtuosistico. Il solista infatti, nel subentrare all’orchestra, deve reggerne la tensione dinamica progressivamente accumulata.

Leggi anche:  Bollino rosa triplo per i nostri ospedali

Storia

Nonostante fosse stato predisposto per un lavoro di natura occidentale, il concerto conserva in buona parte forme e timbri della musica popolare russa cui spesso l’autore attingeva. Quanto alla “Quarta Sinfonia”, composizione sospesa fra realtà e sogno, va precisato che la sua introduzione contiene il germe dell’intera partitura, incentrata sulla potenza del destino che impedisce agli uomini di essere felici. La sinfonia fu infatti composta in un periodo denso di eventi che influenzarono profondamente la vita, il labile sistema nervoso e la sensibilità del musicista. Vi si avverte inoltre uno stretto legame con le sue opere liriche, specie l’“Onegin”.