Nel programma di “storie di donne che hanno fatto la Storia” per la rassegna tiranese “Universi Femminili” trova spazio una donna che la storia la scrive con le proprie immagini e la fa scrivere alle donne e agli uomini che incontra nel suo peregrinare nei luoghi più remoti del mondo. L’8 e il 9 marz  Monika Bulaj a Tirano , celebre reporter e documentarista che viaggia con la macchina fotografica al collo dall’età di 19 anni e che con i suoi lavori apre gli orizzonti alla diversità delle culture. Le donne le ha fotografate in tutto il mondo, conducendo una ricerca sulla dimensione sacra e spirituale di tutti i popoli che ha incontrato, nella quale, per compassione e per empatia, si è fermata spesso a guardare i volti femminili. Perché “se Dio è sempre uomo, le donne rappresentano la vita” (M. Bulaj).

Fotografa e scrittrice

Fotografa e scrittrice, eccellente testimone del nostro tempo, Monika Bulaj ha pubblicato per La Repubblica, Corriere della Sera, National Geographic, GEO, Courrier International, Internazionale, Gazeta Wyborcza, The New York Times Lens, Al Jazeera. Autrice di diversi libri per Bruno Mondadori, Alinari, Skira, Frassinelli e più di 60 mostre, tra New York e Il Cairo. Tra i riconoscimenti: Bruce Chatwin special award for the photography “absolute eye” nel 2009, The Aftermath Project Grant 2010, Premio Lucchetta 2011,TED Global Fellowship 2011, Premio Tomizza 2012. I suoi ultimi libri: Genti di Dio (Postcart), Nur. La luce nascosta dell’Afghanistan (Electa), e in preparazione Sacred Borders per Contrasto. Nel 2014 ha ricevuto il Premio Nazionale «Nonviolenza» per il suo talento e impegno nel mostrare l’umanità in contesti drammatici.

Due gli appuntamenti tiranesi con la fotografa polacca: un workshop e un reportage teatrale.

Nel laboratorio LA SCRITTURA CREATIVA E NON-FICTION DEL REALE (Auditorium Trombini, giovedì 8 ore 16.30-22.30 e venerdì 9 ore 15.00-19.00) Monika Bulaj guiderà i partecipanti alla scoperta del fotoreportage. Partendo dai punti cardinali dell’immagine – il Tempo e lo Spazio, in senso filosofico, visivo e tecnico – si parlerà delle tecniche (ritagliare, inquadrare, selezionare il reale), dello Sguardo, della soggettività. Punto di riferimento del workshop sarà l’analisi delle fotografie del portfolio dei partecipanti, dei maestri, e dei lavori della Bulaj stessa per studiarne assieme la drammaturgia, la composizione, il ritmo, le sequenze, i contrappunti, cercando di individuarne la partitura narrativa. Si parlerà della verità e del mistero nella fotografia, lavorando sulla capacità di vedere la realtà senza trasformarla e affrontando infine anche il legame del fotoreportage con la scrittura, il cinema, la poesia, il teatro, la narrativa. Il laboratorio prevede un’uscita individuale per fotografare, è aperto a tutti e la partecipazione è gratuita. Iscrizione obbligatoria entro il 6 marzo (posti limitati con precedenza ai residenti nel Comune di Tirano).

Leggi anche:  Il Rosso Valtellina «raccontato» dai giovani fotografi

Dove gli  si parlano

Venerdì 9 marzo (Auditorium Trombini, ore 21.00) nel suo performing reportage teatrale DOVE GLI DEI SI PARLANO Monika Bulaj racconta con parole e immagini luoghi e persone dove il sacro «rompe i confini». I suoi scatti poetici, i suoni e le musiche raccolti sul campo, in una ricerca tra fede, minoranze etniche e religiose, popoli nomadi, migranti, diseredati in Europa, in Asia, in Africa e in America narrando di segni, presenze, gesti e sguardi di una “mappa celeste” che ignora gli steccati eretti dai predicatori dello scontro globale. Che sia di uomo o di donna, ogni volto ci racconta in un istante una storia durata centinaia di anni.

Universi Femminili 2018

Gli appuntamenti con Monika Bulaj sono parte della rassegna “Universi Femminili 2018” a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Tirano, realizzata nell’ambito dell’iniziativa regionale “Progettare la Parità in Lombardia – 2017” in parternariato con: Istituto di Istruzione Superiore “Pinchetti”, Associazione Amici di Rosa Genoni, SPI-CGIL, Cineclub Overlook Tirano, Associazione Culturale Bradamante. Entrambe le iniziative sono a ingresso libero. Per l’iscrizione al workshop, inviare la propria candidatura alla Biblioteca Arcari, esplicitando in breve le motivazioni a partecipare e le proprie esperienze di fotografia.
Info e prenotazioni: Biblioteca Arcari Tirano 0342 702572 – biblioteca@comune.tirano.so.it