Buona la prima, e dunque, venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 giugno si svolgerà la seconda edizione di “Valmalenco Caspoggio 3Days”: tre giorni organizzati dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Caspoggio in collaborazione con l’Agenzia Sviluppo Creativo per rimettere al centro dell’attenzione e contribuire a promuovere questo territorio e le sue tradizioni grazie a mille esperienze e attività ad alto tasso d’adrenalina, di gusto e di divertimento, pensate per un turismo “in famiglia”.

Seconda edizione ancora più ricca

Una seconda edizione ancor più ricca e completa, grazie al supporto degli enti della provincia di Sondrio in prima fila a valorizzare il turismo anche dei piccoli borghi, della montagna più autentica: la Provincia di Sondrio, il Comune di Caspoggio, il BIM e l’Unione dei Comuni Lombarda della Valmalenco. A sostegno dell’iniziativa numerosi sponsor privati, che da sempre attivi a livello locale, non hanno esitato a dare il proprio prezioso contributo. Fare rete perché Valmalenco Caspoggio 3Days oggi ben rappresenta una tipologia di offerta turistica tanto apprezzata dai turisti lombardi che scelgono la prossimità e l’autenticità per portarsi lontano dai caotici flussi della mobilità vacanziera estiva, programmando weekend esperienziali in zone vicine. Quale migliore occasione per godersi la montagna a 360 gradi, essere coinvolti, intrattenuti in oltre 60 eventi?

Valmalenco Caspoggio 3 Days

Valmalenco Caspoggio 3 Days sarà dunque un weekend unico, perché unirà la bellezza della montagna malenca con esperienze da vivere fino in fondo, molte delle quali animeranno il piccolo borgo alpino di Caspoggio, situato su un poggio a 1.098 metri d’altitudine, a soli 5 km in linea d’aria dal confine con la Svizzera, e perfettamente inserito nel cuore della Valtellina, nello scenario magnifico delle Alpi centrali tra Pizzo Bernina, Pizzo Scalino e Monte Disgrazia. Tanti appuntamenti all’insegna della cultura, dello spettacolo e della musica, ma anche del gusto, grazie al mercato contadino tipico lungo le vie di Caspoggio e in cui i visitatori potranno partecipare alla “colazione del casaro” o alle degustazioni di street food a base di specialità locali. Girovagare per il centro storico a caccia di scorci suggestivi, oppure cogliere le tante opportunità per avvicinarsi a quegli sport che in questo territorio sono l’essenza stessa della montagna. Dal trekking alle arrampicate sulle falesie con le guide alpine, ai percorsi di mountain bike ed e-bike, al rafting, alle escursioni alla ricerca di piante officinali alle gite fotografiche.

Leggi anche:  Funivia e seggiovie aperte in Valmalenco: ecco quando

Esperienze uniche

Gola up e la zipline per gli amanti delle esperienze adrenaliniche! Mille idee per vivere in prima persona quello che le Alpi tra gli appuntamenti la visita all’Osservatorio astronomico, il Dog Trekking e la bambility per gli amanti dei cani, o ancora un alpaca trekking per esperienze fuori dal comune. Imperdibili, per chi vuole conoscere appieno quest’area, le visite ai giacimenti minerari, tra cui la Miniera della Bagnada, oggi museo. La Valmalenco ne è ricca: qui si trovano cave, per esempio di Serpentino o di pietra ollare, e siti ancor oggi in attivita’. Tra un’escursione e un’arrampicata, anche assaggi di street food e mostre fotografiche… tra una visita al centro storico e una biciclettata “assistita”, anche corsi tematici: dal Fiabosco agli spettacoli di magia comica, dalla scoperta degli effetti benefici delle erbe alpine alla pomate il benessere dalla natura, ce n’è davvero per tutti i gusti! E non mancheranno, naturalmente, i momenti festa e intrattenimento per tutti: spettacoli suggestivi con il fuoco, danze aeree, show acrobatici e concerti live. Per i palati più raffinati, infine, persino una cena stellata Alpine style, sabato sera, rigorosamente su prenotazione. Alla Baita al Doss il mitico Alessandro Negrini, originario di questa zona e chef del due stelle Michelin “Il luogo da Aimo e Nadia” di Milano, cucinerà per gli ospiti insieme ad altri chef d’eccezione: Gianni Tarabini, Gianluca Bassola ed Andrea Galli.

A portata di emozioni

Per il secondo anno consecutivo, dunque, la Valmalenco sarà “a portata di emozioni”, aperta a tutti coloro che vorranno sperimentare un’idea di montagna “viva” e ricca di momenti da ricordare. Per info sulle attività in programma, per consultare il calendario e prenotare le esperienze: wwwvalmalenco3days.it