E’ fresco di stampa il Vangelo in dialetto valtellinese. Autore della traduzione è Massimiliano Gianotti. Il volume ha le presentazioni anche del vescovo emerito Diego Coletti e di don Remo Bracchi.

Vangelo in dialetto opera di un sondriese

Il Vangelo tradotto totalmente nella “lingua” dei nostri nonni. Un libro di quasi 400 pagine che ripercorre in modo del tutto originale la storia di Gesù trascritta in forma dialettale. Vale a dire con il linguaggio di un tempo, quello della nostra parlata rurale valtellinese e valchiavennasca.
Il tutto amalgamato con decine e decine di foto ad effetto china riprodotte dal celebre Codice De Predis. Risalgono al 1400 e sono depositate presso la Biblioteca Reale di Torino, con uso autorizzato del Ministero dei Beni culturali. Questo il maestoso progetto editoriale e di volontariato dal titolo «‘L Vangèl» scritto dal sociologo sondriese Massimiliano Gianotti.

Iniziativa a scopo benefico oltre che culturale

L’iniziativa non è solo culturale. Ha infatti anche uno scopo benefico. Parte del ricavato della vendita sarà infatti destinato alla Croce Rossa di Sondrio per l’acquisto di una sedia meccanizzata da utilizzare per il trasporto di malati ed anziani.

Leggi anche:  Sondrio, Sette17… e oltre Onlus scende in campo

Su Centro Valle il servizio completo

Sul numero di Centro Valle in edicola da sabato 9 dicembre il servizio completo con l’intervista all’autore.