Sempre più nel mercato la scelta di un posto di lavoro è soggetta a valutazioni basate sulla sede di lavoro. A ogni territorio corrisponde infatti un tessuto di aziende ben diverso, settori differenti, e opportunità più o meno diffuse, e in aggiunta la distanza dal proprio domicilio influisce nella ricerca di lavoro. Tale contesto determina differenze tra la retribuzione che un lavoratore, anche a parità di professione, può percepire in una provincia piuttosto che in un’altra.

Cos’è il Geography Index

Il Geography Index è la classifica della retribuzione media rilevata nelle 107 province italiane. L’unica caratteristica utilizzata per creare la graduatoria è la sede di lavoro del dipendente (non il domicilio). Il Geography Index ha l’obiettivo di far luce sulle retribuzioni relative all’intero territorio italiano, individuando un valore di riferimento per ogni provincia. Con tale classifica si vuole tentare di fornire indicazioni su quali sono i territori dove un lavoratore può cogliere opportunità di crescita retributiva.

Cosa contiene il Report

Il Report contiene la graduatoria retributiva delle 20 regioni italiane e la graduatoria delle 107 province, suddivise in 3 “fasce di merito” (i verdi dal primo al 36mo posto, gli arancioni dal 37 al 72 posto, i rossi dal 73mo al 107mo posto). Viene dedicata una scheda ad ogni regione, contenente le RAL medie complessive per ogni provincia, con la differenza percentuale rispetto alla media regionale e la posizione nella graduatoria totale. Per ogni provincia viene inoltre indicata la posizione nella classifica del JP Geography Index pubblicata nel 2016, e il numero di posizioni guadagnate o perse in graduatoria (indicato come “Delta”).

Leggi anche:  Ottimo avvio del Villaggio di Natale e dei mercatini di Aprica - LE FOTO

Il Database

Il Geography Index 2017 si basa sulle rilevazioni effettuate dal sito www.jobpricing.it tra il 2014 e il 2017. JobPricing è stato utilizzato da circa 600.000 utenti, e il Database di profili retributivi è costituito da circa 320.000 osservazioni. Le classifiche sono state elaborate tenendo esclusivamente come riferimento la Retribuzione Annua Lorda (RAL). Per ottenere la retribuzione media di ogni provincia si è considerata la composizione di Dirigenti, Quadri, Impiegati e Operai all’interno della provincia stessa, ottenuta tramite l’elaborazione dei Dati Trimestrali sulle Forze di Lavoro (fonte Istat).

Sondrio

Sondrio ha una media di 27.554 euro,  -13,1% di differenza rispetto alla media regionale, 53esima nella classifica 2017 come nel 2016.