Le imprese di commercio e turismo sono tornate a investire nel 2017.  Lo dico i dati di Sofidi, la cooperativa di garanzia attiva all’interno dell’Unione Cts presieduta da Marino Del Curto.

Commercio e turismo: i numeri di Sofidi

Quasi 400 (per l’esattezza 378) finanziamenti erogati per un importo complessivo di 29.657.900 euro, finanziamenti garantiti per un totale di 125.260.227 euro (al 31 dicembre 2017) e un aumento delle imprese socie salite a quota 3.906 unità, per complessivi 10.250.439 euro di capitale sociale (sempre al 31 dicembre 2017). Quello passato è stato un anno di intensa operatività per Sofidi. Sono i dati del bilancio 2017, approvato nel corso dell’Assemblea dei soci riunitasi nella serata di lunedì. Tra i principali punti all’ordine del giorno, accanto all’approvazione del bilancio, anche il rinnovo di quattro consiglieri di amministrazione. Nella sua relazione introduttiva, il presidente Marino Del Curto ha illustrato gli aspetti salienti che hanno caratterizzato l’esercizio appena concluso, ampliando la sua analisi al contesto economico in cui si trovano a operare le aziende.

L’analisi del presidente Del Curto

“Le performance ottenute dalla gestione aziendale – ha spiegato il presidente di Sofidi – e l’attenzione al contenimento dei costi ci consentono di applicare alle aziende socie commissioni fideiussorie particolarmente contenute, tra le più basse a livello regionale. Nel 2017 il volume di finanziamenti perfezionati è stato sostanzialmente in linea con quello dell’esercizio precedente, tuttavia si è registrata una crescita della quota di finanziamenti a supporto degli investimenti aziendali. Nonostante si sia ancora lontani dai livelli pre-crisi, auspichiamo che questo rappresenti il segno di un effettivo miglioramento delle condizioni generali della nostra economia. Tenuto conto delle profonde trasformazioni in atto nel settore finanziario e delle conseguenti implicazioni sul rapporto banca-impresa, una particolare attenzione è stata posta all’attività di consulenza e assistenza prestata in favore delle imprese socie. Siamo convinti, infatti, che il nostro ruolo non si esaurisca nell’agevolare semplicemente l’accesso al credito, ma che comporti la ricerca della migliore soluzione per l’impresa assistita”.

Leggi anche:  La sfida di Si-Scuola Impresa: rilanciare l'istruzione tecnica

I risultati del progetto Fiducia Valtellina

Del Curto ha ricordato, inoltre, gli ottimi risultati realizzati in virtù dell’iniziativa ‘Fiducia Valtellina’ – resa possibile grazie all’attenzione dimostrata dagli istituti di credito locali e ai fondi messi a disposizione da Provincia, Camera di Commercio e Bim – che ha permesso a Sofidi di erogare 171 finanziamenti, per un controvalore pari a circa 10 milioni di euro. Si tratta di numeri di tutto rispetto, che confermano il favore incontrato dall’iniziativa presso gli operatori, i quali hanno potuto beneficiare di una particolare riduzione dei costi accessori, oltre che di tassi di interesse decisamente competitivi.