E’ la squadra dell’istituto Alberti di Bormio la vincitrice del concorso #guardachegusto!. L’iniziativa è stata proposta dal Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina.

Ieri la premiazione di #guardachegusto!

Si è tenuta ieri la premiazione della seconda edizione del concorso #guardachegusto!. La gara è stata promossa dal Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina. Era rivolta a tutti gli studenti delle scuole ad indirizzo alberghiero ristorativo della provincia di Sondrio. I ragazzi dovevano realizzare un prodotto di comunicazione multimediale:  una video ricetta utile a diffondere la conoscenza dei prodotti agroalimentari di eccellenza della nostra provincia.

La scuole in gara

Si sono iscritti gli Istituti di formazione professionali alberghiero e per la ristorazione Alberti di Bormio, Caurga di Chiavenna e il Polo di Formazione Professionale di Sondrio. Il filmato doveva avere lunghezza non superiore ai 300 secondi. Tra i parametri sono state valutate con attenzione la creatività della sceneggiatura, l’efficacia delle informazioni veicolate e la qualità tecnica delle riprese.

La vittoria all’Alberti di Bormio

Ha ottenuto il primo premio del valore di 500 euro l’istituto Alberti di Bormio. Ha valorizzato e comunicato in modo corretto i prodotti a denominazione Dop e Igp del territorio con una ricetta accattivante ma anche di semplice realizzazione, inserendo inoltre didascalie ragionate sui prodotti utilizzati. Credendo nel lavoro di tutti, il Distretto agroalimentare ha previsto un premio per le altre scuole del valore di 250 euro.

Leggi anche:  Dazi Trump: sfida o minaccia? “L’Europa ci tuteli di più”

Il commento del presidente

Il presidente del Distretto Agroalimentare, Franco Moro, commenta così i risultati: “Sono lieto che le scuole alberghiere provinciali abbiano ancora accettato questo nostro invito e si siano presentate con elaborati così ben fatti. Il Distretto agroalimentare è impegnato da anni a collaborare con questi istituti affinché i ragazzi abbiano una sempre maggiore consapevolezza sull’alta qualità dei prodotti del nostro territorio. Questo risultato è per noi una vittoria dei ragazzi e sono già curioso di vedere cosa sapranno realizzare nelle prossime edizioni del concorso”.