La Latteria di Chiuro cresce ancora così come cresce la sua voglia di diversificare la produzione. L’obiettivo è chiaro: far breccia nel mercato nazionale. E lo fa puntando sulla qualità , sia in termini di processi produttivi sia in termini di materia prima.

Latteria di Chiuro a Cibus

“La qualità rappresenta il vero cavallo di battaglia per la Latteria di Chiuro, una condizione imprescindibile, una vocazione” commenta il presidente Franco Marantelli il giorno dell’inaugurazione della 19° edizione di CIBUS, il salone internazionale dell’alimentazione in programma fino al 10 maggio a Parma.

E a Parma presenta la mozzarella a km 0

E proprio a Parma la Latteria di Chiuro presenta un’altra novità. Fresca fresca di produzione – le prime sono state prodotte e confezionate nello stabilimento di Chiuro pochissimi giorni fa – è la “LaTTellina”. Si tratta di una mozzarella fatta esclusivamente con latte proveniente dalle aziende agricole locali. “E’ un investimento mirato – spiega Marantelli – che può contare su un impianto dedicato in grado di produrre dalle diecimila alle ventimila mozzarelle al giorno. Vogliamo puntare anche su prodotti – prosegue – che pur allontanandosi dalla tradizione casearia provinciale nel senso più stretto ci consentono di competere a livello nazionale, ma sempre e solo nel solco della qualità artigianale. Questo è il nostro valore aggiunto”.