Saranno di nuovo disponibili ogni weekend fino a marzo 2018 le prelibate ciambelle prodotte nell’ambito del progetto ‘Segale 100% Valtellina’,ideato e promosso dall’Unione del Commercio del Turismo e dei Servizi della provincia di Sondrio, dall’Associazione Panificatori e Pasticceri attiva al suo interno, con l’importante collaborazione di Coldiretti Sondrio. L’intento dell’iniziativa rientra in una più ampia visione strategica volta a valorizzare il territorio e i prodotti di qualità legati all’identità locale.

Una nuova edizione

Il progetto, dunque, si ripresenta per la nuova edizione 2017/2018 in una versione ulteriormente strutturata, che vede un consistente aumento del prodotto disponibile (più che raddoppiato rispetto all’anno passato, con il coinvolgimento prevalente dell’azienda di agricola di Andrea Pelacchi della frazione di San Giovanni di Teglio) e un ampliamento dei panificatori valtellinesi che hanno assicurato il proprio impegno ad aderire.

I partecipanti

I partecipanti, infatti, quest’anno sono saliti da 10 A 15. Il pane di ‘Segale 100% Valtellina’ è acquistabile, pertanto, nei seguenti panifici: BALGERA in via Dolzino 40/c, a Chiavenna; AL PRESTINEÈ in via Rebiatti 4, a Mese; LA BOTTEGA DEL PANE in via Garibaldi 80,a Morbegno; CAO in via Cairoli 20,ad Ardenno; LA BOTTEGA DEL DOLCE in via Fiume 31, a Sondrio; LEONI in via Ca’ Bianca 32, a Sondrio; FAMILY in piazza Garibaldi 15 e in via Bonfadini 5/a, a Sondrio; RIGAMONTI in via Gerone 7/a,ad Albosaggia e in piazzale Toccalli 22 e nelle vie Caimi 19 e Piazzi 90, a Sondrio; F.LLI LENATTI in via V Alpini 10, a Chiesa in Valmalenco; BRESESTI in via Nigola 25, a Teglio in frazione San Giacomo; DELLE COSTE in piazza Basilica 38, a Tirano; GOBBI FRATTINI in via Vanoni 42 a Sondalo, in via Roma 71 a Bormio, in via Roma 87a Grosio e in piazza Cavour 1 a Tirano; COMPAGNONI in via Coltura 41, a Bormio; FIOR D’ALPE in via Borgonuovo 7, in Valdidentro frazione Premadio; ZINI in via Pienz 29, a Livigno.

La soddisfazione del presidente

“Siamo particolarmente orgogliosi di essere riusciti a implementare questo progetto in cui crediamo fortemente”, ha spiegato il presidente dell’Associazione Panificatori Luigi Cao -. Un risultato reso possibile dal sostegno dell’Unione del Commercio e del Turismo e di Coldiretti Sondrio, e grazie alla capacità di fare rete e sistema. A tale riguardo desidero ringraziare i 15 panificatori che si sono impegnati ad aderire alla nuova edizione di questo progetto. Sono tasselli importanti che si inseriscono in una più ampia strategia progettuale, che mira a essere inclusiva di tutte le eccellenze valtellinesi, dal turismo all’enogastronomia a tutto ciò che attiene all’alimentazione sana basata sui prodotti locali di qualità, con l’obiettivo di valorizzare e promuovere il nostro territorio”.

Uno sguardo al futuro

Il pane di ‘Segale 100% Valtellina’ viene realizzatoconfarina di segale originaria esclusivamente della Valtellina,coltivata in modo naturale senza l’uso di fitofarmaci. È una start up che è nell’intenzione dei promotori del progetto ampliare via via a un numero sempre maggiore di operatori, sia coltivatori sia panificatori, che vorranno aderirvi. L’auspicio è che in prospettiva nasca una microeconomia sostenibile,in grado di produrre reddito.