Dopo gli incontri sul territorio il percorso di MontagnaFuturo 2018-2023: dalle linee guida al progetto per la montagna lombarda ritorna a Milano. Lì dove ha preso avvio lo scorso marzo. E’ infatti prevista per il 22 novembre a Palazzo Lombardia una mattinata di studio.

MontagnaFuturo 2018-2023

Gli scenari di sviluppo della montagna lombarda e delle aree periferiche sono sempre più al centro del dibattito nazionale. L’iniziativa MontagnaFuturo si inserisce in questo percorso E’ stata attivata dalla Regione  in collaborazione con Ersaf. L’obiettivo è di animare un confronto aperto per cogliere le opportunità che offrono le terre alte. Oltre che per fare sintesi tra le molte e differenti dinamiche sociali, economiche e territoriali.

La montagna lombarda: discussione aperta

Gli eventi e gli approfondimenti tematici svolti in questi mesi sono stati molteplici. Si è parlato di rappresentanza e comunità locale. Ma anche di attrattività, impresa e sostenibilità. E non ultimo di risorse naturali e modelli di governance. Argomenti che sono stati affrontati anche grazie alla partecipazione di qualificati testimoni e relatori, che hanno arricchito il dialogo e stimolato una riflessione ampia sul futuro della montagna lombarda.

Leggi anche:  Roberto Maroni e la questione razza: “Su Fontana non rispondo” VIDEO

Un progetto di governo per la montagna di Lombardia

L’evento del 22 novembre  si svolgerà alla presenza del governatore Roberto Maroni e del Sottosegretario alle Politiche per la Montagna Ugo Parolo. Verranno illustrati i risultati del lavoro e presentate le linee guida per una rinnovata programmazione regionale con l’obiettivo dichiarato di elaborare un Progetto di governo per la Montagna di Lombardia.

Due relatori d’eccezione

Una mattinata di stimolo su temi di forte attualità con il contributo anche di relatori di rilievo. Ci sarà infatti la preziosa testimonianza di Simone Moro, l’unico alpinista della storia ad avere raggiunto quattro cime di 8.000 metri in completa stagione invernale. Parteciperà inoltre Lino Zani, alpinista, scrittore e conduttore televisivo. L’agenda completa della mattinata è disponibile sul sito montagnafuturo.it, dove è possibile registrarsi all’evento. A fini organizzativi si ricorda che la partecipazione è gratuita ed aperta a tutti, previa iscrizione obbligatoria.