Le parole di Guido Monti.

Elezioni, il commento degli europeisti

“L’esito del voto del 4 marzo, malgrado le apparenze, è stato confortante per chi guarda all’Europa come ancora di salvezza del nostro Paese”. Così Guido Monti, segretario della sezione “Ezio Vedovelli” del Movimento federalista europeo. “Le forze populiste e sovraniste hanno archiviato le elezioni con evidente soddisfazione, a discapito dei sinceri europeisti usciti ridimensionati dalla consultazione elettorale. Quella che i federalisti europei avevano indicato come la vera linea di demarcazione della sfida politica, ovvero il contrasto fra i sostenitori della federazione europea e gli euroscettici, si è rivelata fondata e veritiera. Ora non resta che rimanere in fiduciosa attesa delle sagge e ponderate scelte affidate al presidente della Repubblica Mattarella, che non ha mai perso di vista il faro rappresentato dall’Europa”.

I valtellinesi

“In vista del voto del 4 marzo anche i federalisti europei valtellinesi si sono mobilitati, chiamando i candidati locali, come avvenuto nel resto della Penisola, ad un impegno vincolante a sostegno dell’Europa. Il documento predisposto al proposito è stato sottoscritto dall’on. Mauro Del Barba del Pd, dal sindaco di Lovero, Annamaria Saligari, in lizza per un posto al Senato con “Noi con l’Italia”. Dal suo compagno di lista Gerlando Marchica, presidente provinciale dell’Inps, che si è presentato alle regionali. E dal sindaco di Grosotto Guido Patelli, anche lui candidato alla Regione con la lista “Gori Presidente”. Senza dimenticare un firmatario della prima ora, il senatore Benedetto Della Vedova, da sempre sostenitore della causa federalista.