Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori si candida alla presidenza della Regione. E alla presentazione ufficiale a Milano erano presenti numerosi valtellinesi e valchiavennaschi che lo sostengono.

Gori si candida: ecco l’annuncio

“La politica non è una cosa che si fa da soli, ma si fa necessariamente con altri”. Così ha esordito Giorgio Gori davanti alla platea strapiena.  “La mia candidatura nasce dalla convinzione che è possibile cambiare e migliorare le cose. Insieme a tanti che si sono resi disponibili a dare una mano: ce la possiamo fare. La Regione è governata da 23 anni dal centrodestra, ma noi siamo pronti. Abbiamo maturato nell’amministrate comuni e province, le competenze e le idee per fare di meglio rispetto a quanto fatto in questi anni. Adesso abbiamo il desiderio e gli ideali, ma anche le capacità per governare. Ci sono delle cose che vanno bene, ma molte che potrebbero essere migliorate se siamo coerenti con le nostre ambizioni”.

Il sostegno dei valtellinesi

Ad ascoltare il discorso di Gori erano presenti numerosi esponenti del centrosinistra di Valtellina e Valchiavenna. Che ora sono pronti a sostenere il sindaco di Bergamo nella sua sfida al centrodestra guidato da Roberto Maroni. Gori ha poi aggiunto: “Credo che la Regione Lombardia non debba misurarsi con le regioni più in difficoltà del nostro Paese, ma con le grandi regioni metropolitane europee, che sono le nostre vere competitors. Non è competitivo un territorio in cui la mobilità e il trasporto pubblico è malgestito e precario”. Un tema questo molto sentito anche in Valle.

Leggi anche:  Ad Albosaggia il consiglio comunale con il nuovo sindaco VIDEO

La piattaforma per il sostegno a Gori

Nell’incontro milanese è stato anche annunciato il lancio di una piattaforma a sostegno della candidatura di Gori Già da ora è possibile creare il proprio comitato e iniziare i lavori andando all’indirizzo www.xgori.it.