Il basket da sempre fa parte della vita sportiva di Anna Gavazzi.

Affare di famiglia

Quello con la pallacanestro. Visto che Anna ha iniziato a giocare da piccola, grazie all’impulso della mamma, a sua volta giocatrice. Tuttora in squadra c’è anche la sorella Alessandra. “Avere lei, in questi ultimi anni ha aiutato la mia permanenza. Tuttavia spesso abbiamo idee differenti e non perdiamo occasione per punzecchiarci”, dice Anna.

Gioie e dolori

Come sempre succede in una lunga carriera sportiva. Nonostante tutto sono più le cose belle che Anna ricorda. Non solo i successi significativi, come la vittoria in un campionato. Ma anche tante partite meno rilevanti. Vinte però con l’apporto di tutta la squadra.

Il suo futuro

Per ora non ci pensa. E vista la grinta e la voglia  che dimostra c’è da scommettere che è ancora abbastanza lontano. Intanto c’è un campionato da giocare. E proprio sabato sera a Gavirate si aprirà il 2018 per lei e le sue compagne dell’Avis Sondrio.

Leggi anche:  Il brianzolo Tortu è l'italiano più veloce di tutti i tempi: 9.99!

Sul numero di Centrovalle in edicola da sabato 13 gennaio, l’intervista completa ad Anna Gavazzi.