Dopo un mezzo anno sabbatico, Daniele Giovanetti è stato richiamato dalla società a cui è più legato.

La decisione

“Dopo un’attenta ed approfondita analisi della situazione, il Consiglio societario durante la sosta natalizia ha optato per un cambio alla guida tecnica della prima squadra”. Questa la motivazione del presidente Mattia Pedroncelli. “Per dare una scossa ed un cambio di marcia a tutto l’ambiente in previsione del girone di ritorno. Tuttavia voglio ringraziare personalmente ed a nome di tutta la Società Andrea Lorenzini. Sempre impeccabile il suo impegno e la grande dedizione. È un bravo mister e gli auguro in futuro di raggiungere importanti risultati, magari perché no, ancora qui al Valchiavenna. Perchè i rapporti umani e la stima rimangono immutati”, così conclude Pedroncelli.

Il ritorno

Al nome di Daniele Giovanetti è legata gran parte della storia calcistica del Valchiavenna. Iniziata nel 2009-2010 a livello dilettantistico, dopo la fusione con l’Ac Samolaco. Giovanetti ha allenato in pratica per tutta la sua carriera nella società biancazzurra. Per quanto riguarda la prima squadra a partire dal 2010-2011. E dove nella stagione 2016-2017 ha conseguito il miglior piazzamento assoluto. Un 11° posto con una salvezza ottenuta con largo anticipo. Venerdi 5 gennaio, il nuovo tecnico dirigerà il primo allenamento della squadra.

Leggi anche:  Genitori a bordo campo: se ne parla a Mese

La situazione di classifica

Valchiavenna penultimo alla fine del girone di andata di Seconda categoria. Solo 8 i punti conseguiti, frutto di 2 vittorie, 2 pareggi e 9 sconfitte. La più pesante delle quali il 7-0 nel derby con la Chiavennese. 7 i punti di distanza dalla salvezza diretta. Solo uno però separa i biancazzurri dall’ultimo posto occupato dalla Nuova Brianza Sportiva.