Non è mancato nulla: titoli e medaglie alle società di casa, rivelazioni e record, soddisfazioni per atleti, organizzatori e pubblico.
Va in archivio così, immagini mozzafiato incluse, il Campionato Italiano di Canoa e Kayak FICK svoltosi dal 4 al 6 maggio sulle acque di Piateda.

Giorgio Dell’Agostino campione

Lo sforzo di organizzare anche una Gara Classica di tre chilometri – oltre alla tradizionale Sprint di 400 metri sulla rapida di Boffetto – ha regalato al Campione di casa Giorgio Dell’Agostino la gioia di aggiudicarsi sabato la vittoria proprio sulla sua distanza prediletta battendo l’amico e antagonista Mattia Quintarelli. Scenario inverso – sempre nella canadese monoposto – sulla gara corta di domenica nella quale il canoista veneto ha soffiato per pochi millesimi di secondo il titolo all’azzurro valtellinese giunto secondo.
Una singolar tenzone culminata nella conquista – insieme – del titolo di Campioni d’Italia per la categoria C2.

La Valtellina trionfa al Campionato Italiano di Canoa e Kayak

Con loro, protagonisti della grande kermesse sportiva – svoltasi nel migliore dei modi grazie alla perfetta portata idrica garantita da A2A, Edison ed Enel – gli atleti di punta di tutte le squadre d’Italia, sia nelle categorie C1 e C2, sia nel Kayak dove a dominare è stato l’inossidabile friulano Davide Maccagnan. Prove di elevato livello tecnico che hanno consentito una dura ma efficace selezione in vista degli imminenti impegni con i Mondiali .

Bilancio positivo

Il bilancio è sicuramente positivo per Addavì e Polisportiva Albosaggia – AddAdventure, società promotrici dell’evento tricolore.
“Nulla è stato lasciato al caso – è il commento del presidente del comitato Stefano Dell’Agostino – dalla sicurezza affidata alla Croce Rossa Italiana sia a terra che in acqua, alla collaborazione di Comunità Montana di Sondrio, Protezione Civile, Alpini e Pro Loco di Piateda e di Poggiridenti.”

Leggi anche:  Novità per la Pizzo Stella Skyrace

Eventi collaterali

L’evento – apertosi ufficialmente venerdì presso la Mediateca di Piateda alla presenza di autorità e partner – ha saputo accontentare tutti, lasciando spazio, accanto all’agonismo, anche ad altre occasioni per vivere il territorio e lo sport: dai libri di Popi Miotti e Sara Pusterla all’esibizione dei ragazzi della sezione musicale della Scuola di Ponte in valtellina; dall’open day di tai chi alla serata al Punto Verde con la Banda di Albosaggia e la cena tipica aperta a tutti.

Organizzazione promossa

Macchina organizzatrice promossa a pieni voti – fra gli applausi delle premiazioni – anche e soprattutto dalla Federazione Italiana Canoa e Kayak che, di nuovo, come lo scorso anno, ha invitato comitato organizzatore, enti e territorio a pensare più in grande.
“L’edizione 2018 del Campionato – ha dichiarato il Presidente della FICK Luciano Buonfiglio, presente anche questa volta sulle rive dell’Adda – dimostra nuovamente, ma non ce n’era bisogno, che questo staff sa offrire standard di assoluta eccellenza nel panorama mondiale degli sport fluviali: per questo rinnovo il mio invito ufficiale – ha concluso – a fare un balzo in avanti candidandosi per eventi ai quali può ambire senza timore”.