Lo centra insieme ai suoi compagni in staffetta, il 26enne livignasco Thomas Bormolini.

La gara

Chiudeva ieri il fine settimana di Coppa del Mondo. Si gareggiava sulla pista tedesca di Oberhof. Dove la nebbia l’ha fatta da padrona condizionando la prova. Molti infatti gli errori al poligono in cui sono incappati gli atleti. L’Italia non si fa però spaventare. Chiudendo con soli 2 giri di penalità.

Il risultato

Vince la Svezia con Ponsiluoma, Nelin, Samuelsson e Lindstroem. Secondo posto azzurro per Thomas Bormolini, Lukas Hofer, Dominik Windisch, Thierry Chenal) con un distacco di 1’10″8. A chiudere il podio la Norvegia di Christiansen, L’Abee-Lund, Birkeland e Boe, staccata di oltre 2 minuti.  6 gli anni che l’Italia non saliva sul podio in questa specialità. Tuttavia lo fece proprio a Oberhof nel 2012 con Christian De Lorenzi, Dominik e Markus Windisch e Lukas Hofer.

Le dichiarazioni di Thomas

Rilasciate nel dopogara al sito della Federazione Italiana. “E’ il mio primo podio in carriera, un’emozione incredibile. La nostra staffetta sta crescendo a prescindere dagli uomini che gareggiano, già dai Mondiali di Hochfilzen dello scorso anno avevamo dato segnali importanti, speriamo di continuare su questa strada“. Un bell’auspicio per il livignasco sulla strada delle Olimpiadi di Pyeongchang.