Nessuna vittoria, ma tante buonissime prestazioni nel 2017 di Francesco Gavazzi.

Un voto alla stagione

“Mi darei un 7 pieno. Ê vero che non ho vinto ma ho raccolto molti piazzamenti. E anche di prestigio e confermarsi su ottimi livelli anno dopo anno non ê semplice.” Così Francesco riassume un’annata di corse. Ha molto valore per lui il 5° posto a una tappa della Tirreno-Adriatico. Dove ha lottato per la vittoria con corridori come Sagan, Dumoulin e Van Avermat.

Già finite le vacanze

Per Francesco che si sta allenando con i compagni della Androni Sidermec Bottecchia. Con loro ha conquistato la Coppa Italia a squadre. Finalmente potrà essere al via del Giro 2018. Biancorossi terzi anche a livello europeo nella speciale classifica. Molte polemiche suscitò l’esclusione nel Giro di quest’anno della squadra del patron Gianni Savio. Il prossimo anno non potrà per fortuna accadere.

Il suo futuro

Ancora a livello agonistico. “Spero di fare ancora qualche anno ad un buon livello e poi vedremo.” Queste le parole di Gavazzi alla fatidica domanda su cosa farà quando smetterà di pedalare. La voglia e la determinazione non mancano al talamonese. Può ancora dire la sua come ha dimostrato nella stagione appena conclusa. A fianco a lui il sostegno degli appassionati di ciclismo valtellinesi.

Leggi anche:  Secondo derby nella stagione nel calcio a 5 di serie D

Sul numero di Centrovalle in uscita sabato 16 dicembre, l’intervista completa a Francesco Gavazzi.