Lettera aperta.

A Bormio Educazione allo sci per disabili, i ringraziamenti

La segreteria Usb ha scritto una lettera di ringraziamento per la 15esima giornata Educazione allo sci per disabili. Questo uno stralcio. “A voi, che condividendo poco avete fatto tanto. A voi, che conoscete il valore di un sorriso sul volto di un ragazzo disabile, la gioia sincera e disinibita che solo loro sanno trasmettere. E che solo chi accetta di scendere in campo con loro può raccogliere. Perché si impara davvero qualcosa di nuovo ogni giorno, se solo si è disposti a farlo come ognuno di voi lo è stato, quel 16 di marzo sulla neve di Bormio 2000. Grazie davvero, da parte di ciascuno degli oltre 50 ragazzi — provenienti dal CFD di Valdisotto, dai CDD di Livigno e Valfurva, dal CDD San Michele, da Il Sorriso di Nuova Olonio e da RSD di Tirano — che ha potuto esprimere la propria singolare e “diversa” abilità”.

Handy Sport

“Un grazie sincero da ognuno di noi del settore Handy Sport dell’Us Bormiese e dai volontari del CFD: se possiamo dire di essere soddisfatti di questa 15esima giornata d’Educazione allo sci per disabili della Valtellina è davvero grazie alle oltre 200 persone presenti, a ognuno dei maestri della Scuola Sci Contea di Bormio, a tutti i volontari (tra i quali i provetti conduttori delle motoslitte messe generosamente a disposizione da Carabinieri, Polizia e Finanza), al gruppo della Croce Rossa locale e ai 60 alunni della scuola primaria Martino Anzi e dell’Istituto Superiore Alberti di Bormio, ed ai loro insegnanti, che hanno collaborato anche come partner nella gara di slalom inclusivo accompagnando i nostri specialissimi atleti”.

Leggi anche:  Precipita a Bellagio migliorano le condizioni delle 17enne

Autorità

“Un pensiero speciale all’attenzione delle autorità, al sindaco di Bormio Roberto Volpato e all’assessore alla Cultura Luigi Azzalini. A personalità come Mirco Bertolina (reduce dalle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang), al responsabile della Società Impianti Bormio Pasquale Canclini e alla famiglia Virgili dell’hotel Girasole, che hanno dato ulteriore valore a questa giornata accompagnati dalla voce dello speaker Silvio Mevio”.