I numeri, la crescita e i successi della Banca Popolare di Sondrio, in apertura dell’assemblea dei soci al Pentagono, per una volta, hanno lasciato lo spazio all’emozione per come si presentava questa mattina, sabato 27 aprile, Bormio, mai come oggi meritevole di essere definita la magnifica terra.

Periodo difficile per la Valtellina

Dopo i saluti del sindaco Roberto Volpato, il direttore generale Mario Alberto Pedranzini, pure lui bormino, ha voluto aprire con queste parole i lavori assembleari: “Quando questa mattina sono uscito e ho visto queste bellissime montagne innevate mi si è aperto il cuore…”. Il presidente Francesco Venosta, invece, ha voluto sottolineare l’isolamento della Valtellina: “E un periodo difficile per le comunicazioni del nostro territorio: una frana ha costretto la chiusura della Statale 36 e questo influisce anche su di noi perché molti soci sono ancora in strada. Ci spiace”.

LEGGI ANCHE: Assemblea Popolare di Sondrio: la banca conferma la sua solidità