Con questa acquisizione Conad diventerà leader sul mercato italiano.

Acquisizione Auchan

L’Antitrust ha prolungato fino al 20 gennaio il termine per decidete sull’istruttoria avviata per l’acquisizione del colosso Auchan Retail Italia da part dei BDC Italia Spa.

Ormai è da maggio 2018 che è stata annunciata l’acquisizione di Auchan, siglata poi a luglio.

A Novembre l’Antitrust ha deciso che tale acquisizione avrebbe potuto comportare la creazione o il rafforzamento di una posizione dominante nei mercati dell’approvvigionamento. Il pericolo, secondo l’Antitrust, sarebbe quello di eliminare o ridurre drasticamente la concorrenza sui mercati, motivo che l’ha spinto ad avviare l’istruttoria, il cui termine è ora spostato al 20 gennaio.

L’operazione di acquisizione

L’acquisizione di Auchan comporta un’operazione riguardante 328 punti vendita (78 ipermercati, 176 supermercati e 64 superette), di cui 269 gestiti direttamente da Auchan o dalle sue controllate  e 49 oggetto di affitto a favore di terzi. Con questa acquisizione Conad passerebbe dall’essere la seconda catena della GDO a livello italiano (12,9% sul fatturato nazionale) ad essere la prima, con quota del 18,5%.

Leggi anche:  Domenica torna il Tananai

Fino al 20 gennaio però bisognerà attendere il verdetto dell’Antitrust.

LEGGI ANCHE: Conad Auchan: lavoratori protestano sotto la Regione (che striglia a sua volta il Ministero)