Controlli sull’uso del cellulare in auto, ma anche contro la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. L’iniziativa scatterà nei prossimi giorni sulle nostre strade.

Cellulare in auto e comportamenti scorretti

Giro di vite contro i comportamenti scorretti al volante. La decisione è stata prese ieri in Prefettura nell’incontro della Conferenza Permanente dedicata proprio alla sicurezza sulle strade. La riunione è stata presieduta dal prefetto Giuseppe Mario Scalia e vi hanno preso parte i rappresentati delle forze dell’ordine. Con loro Vigili del Fuoco, Anas, Aci e altre realtà coinvolte nel progetto sicurezza. E’ stato deciso che il questore darà disposizione per intensificare i controlli durante il mese do agosto. A settembre si stilerà un bilancio dell’iniziativa.

Repressione ma anche informazione

L’incontro è stato previsto dalla direttiva generale del Ministero dell’Interno per la prevenzione e il contrasto ai comportamenti che sono le principali cause di incidenti stradali. Si tratta dell’uso del cellulare e dei dispositivi elettronici, della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, dell’eccesso di velocità. Riflettori puntati anche sul corretto e rigoroso uso delle cinture di sicurezza, del casco e dei seggiolini per i bambini.  E’ emersa da parte di tutti i partecipanti la necessità di una massiccia campagna di sensibilizzazione e di informazione anche attraverso la stampa, le TV locali. E’ stata anche valutata la predisposizione di opuscoli da inviare alle scuole. Iniziative che devono andare di pari passo all’intensificazione dei controlli da parte delle Forze di Polizia.