Un grande applauso è stato l’ultimo saluto della città a Nicola Giugni.

Funerali a San Rocco per Nicola Giugni

Sondrio si è stretta alla famiglia durante i funerali per l’avvocato deceduto la notte tra il 14 e il 15 agosto LEGGI QUI. Un vero fulmine a ciel sereno che ha sconvolto tutta la città. Il professionista ad appena 49 anni è stato stroncato da un malore che l’ha colpito alla vigilia di Ferragosto mentre si trovava in barca sul lago di Como. Dopo il trasporto d’urgenza in ospedale a Gravedona poi a Lecco, purtroppo le sue condizioni sono peggiorate. Il suo cuore ha smesso di battere durante la notte lasciando sgomento famigliari amici e l’intera comunità. Una celebrazione e non una commemorazione ha tenuto a precisare Don Giacinto Panfilo all’inizio della sua omelia difronte alle persone che sabato 17 agosto affollavano la chiesa di San Rocco durante i funerali, la stessa chiesa dove 9 mesi fa erano stati celebrati quelli del padre, Giancarlo Giugni . Moltissime persone hanno voluto salutarlo per l’ultima volta. Nicola Giugni oltre che stimato professionista era un uomo ben voluto e ben conosciuto per il suo impegno oltre che nel lavoro anche nella vita sociale e politica. Nelle ultime elezioni si era presentato come candidato sindaco per il Centrosinistra dopo aver fondato nel 2007 lo schieramento 2020 ed aver rivestito il ruolo di presidente dell’AEVV per 10 anni.