70.000 euro per le piccole imprese.

Attivato il Bando “Energia” nei Comuni di Valdidentro e di Valdisotto

Dopo il Comune di Valdidentro – che già nel 2017 aveva attivato il bando “Energia” – anche dal Comune di Valdisotto è arrivata una risposta positiva e per il 2018 anche le imprese con sede in questo Comune potranno beneficiare di un contributo a fondo perso a parziale copertura delle spese sostenute nell’anno per l’energia elettrica. I due Comuni hanno stanziato complessivamente per il 2018, più di 70.000 euro (40.000 euro Valdidentro e 30.000 euro Valdisotto). La richiesta – avanzata a più riprese dalla Sezione di Bormio di Confartigianato Imprese Sondrio guidata da Fulvio Sosio – è diventata una realtà. Per il Comune di Bormio le attese sono invece per il 2019, anno in cui l’amministrazione comunale ha assicurato un impegno analogo a quello delle altre due amministrazioni.

Sosio

Fulvio Sosio, alfiere della battaglia, ha più volte sostenuto l’attivazione di questa misura e i risultati sono arrivati. Sosio ha spesso posto l’accento sulla necessità che le amministrazioni locali mettano al centro della loro azione amministrativa le richieste e le aspettative delle piccole imprese sottolineando che “un territorio montano come il nostro e il suo sviluppo socio-economico non lo si può difendere con le parole o con gli slogan ma con fatti concreti. Per Valdidentro un grazie va al sindaco Massimiliano Trabucchi e al consigliere Moreno Balatti che hanno difeso e sostenuto di nuovo un intervento (Bando Energia) già attivo da due anni. A Valdisotto l’impegno è stato mantenuto dal sindaco Alessandro Pedrini e dall’assessore Valentina Donagrandi che hanno riconosciuto la bontà della proposta di Confartigianato assicurando per il prossimo anno un’attenzione maggiore”.

Leggi anche:  Da questa sera stop al caldo anomalo e torna il vento

Bormio

Per quanto concerne il Comune di Bormio un grazie va all’assessore Emanuele Magatelli che si è battuto per arrivare alla sottoscrizione almeno del Protocollo d’intesa utile alla raccolta dei dati. Magatelli ha però assicurato che non vuol “mollare la presa” e nel 2019 intende portare a termine l’azione con l’attivazione effettiva e concreta del Bando “Energia” anche per le imprese del proprio Comune.