Ancora fari accesi sulla situazione del Casinò di Campione. Oggi i sindacati hanno avuto un colloquio col prefetto di Como. Ricordiamo che la Corte d’Appello di Milano a marzo ha accolto il reclamo fatto dal Comune, il Casinò e la Banca Popolare di Sondrio contro la sentenza del Tribunale di Como che aveva disposto il fallimento della casa da gioco (QUI I DETTAGLI).

Casinò di Campione i sindacati a colloquio dal Prefetto

Questa la nota inviata dalle sigle sindacali.

“Le scriventi OO.SS., sono state ricevute da Sua Eccellenza il Prefetto di Como in merito al Fallimento del Casinò di Campione d’Italia, hanno espresso le preoccupazioni e riportato il disagio in cui vive la comunità di Campione D’Italia ed evidenziato che è necessario ed urgente una risposta del Governo Nazionale per riaprire velocemente il Casinò. A tal proposito, le OO.SS. ritengono che i Giudici della Corte d’Appello di Milano, nelle motivazioni della sentenza in merito al Fallimento del Casinò di Campione d’Italia, abbiano delineato la possibilità della ripresa dell’attività della casa da gioco che però è legata ad una volontà ed assunzione di responsabilità politica del Governo Nazionale.
Per tale motivo, le OO.SS., hanno richiesto a Sua Eccellenza il Prefetto di Como di farsi promotore di un incontro urgente, entro 10 giorni, visti i tempi dettati dalla legge al neo-Commissario, tra le OO.SS. e il Commissario Straordinario Dott. Maurizio Bruschi, al fine di verificare le soluzioni che intende adottare per il Casinò. La riunione sarà anche l’occasione per condividere e confrontarsi in merito alle soluzioni che le OO.SS. ritengono utili al fine di una ripresa dell’attività. Inoltre, le OO.SS. hanno rinnovato la richiesta al Prefetto di farsi promotore verso la Presidenza del Consiglio di costituire e presiedere un tavolo istituzionale per affrontare la crisi di Campione D’Italia, la quale per la particolarità del territorio esige sia del coordinamento sia di atti legislativi interministeriali. Le OO.SS., nel prendere atto della disponibilità del Prefetto di farsi interprete e portavoce verso il Governo Nazionale delle loro richieste, e nel sottolineare ancora una volta la situazione di disagio sociale che stanno vivendo i Cittadini di Campione d’Italia, che sono ormai in uno stato di profondo sconforto e soffrono di un senso di abbandono da parte delle Istituzioni Nazionali, chiedono al Governo Nazionale di considerare la problematica della Comunità di Campione d’Italia alla pari di quanto già fatto per altre importanti situazioni di crisi nel Paese: Ilva, Banche, Alitalia ecc…e di impegnarsi con la stessa risolutezza. Le OO.SS., ritengono, infine, l’incontro con il Prefetto proficuo e hanno indetto un’assemblea pubblica per il giorno 25 marzo 2019, alle ore 11:00, a Campione d’Italia per informare e condividere con i lavoratori e i cittadini quanto emerso dall’incontro.

Il Segretario Generale CGIL Como f.to Giacomo Licata
Il Segretario Generale CISL dei Laghi f.to Francesco Diomaiuta
Il Segretario Generale UIL del Lario f.to Salvatore Monteduro
Il Segretario CGIL SLC Como f.to Agnusdei Mimma
Il Segretario CISL Fisascat dei Laghi f.to Giuseppe D’Acquaro
Il Segretario UIL COM Como f.to Luca Fogliata
Il Segretario UGL Terziario Como f.to Pier Mauriello
Il Segretario SNALC /CISAL Nazionale f.to Christian Toini
Il Segretario CONFSAL Como f.to Angelo Cassani”.