ChiamaBus Bormio, Valdidentro e Valdisotto. A partire da settimana prossima e fino al 31 dicembre verrà sperimentata nei territori di Bormio, Valdidentro e Valdisotto un servizio di trasporto pubblico a chiamata. ChiamaBus, questo il nome del progetto, sarà attivo dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 20.30 solo nei giorni feriali, i festivi sono esclusi ad eccezione dell’8, 26 e 31 dicembre.

ChiamaBus Bormio, Valdidentro e Valdisotto

“Non vogliamo andare a rubare utenti al normale trasporto pubblico, si tratta di un’integrazione che va a coprire quelle località poco servite cercando di ottimizzare al meglio i tempi e i costi – ha precisato subito durante la presentazione ufficiale Camilla De Micheli, presidente dell’Agenzia per il trasporto pubblico locale del Bacino di Sondrio. “Lo scopo di ChiamaBus è quello migliorare l’accessibilità ai mezzi pubblici e intende diventare un punto di riferimento per la comunità andando a soddisfare quei bisogni che magari non vengono soddisfatti dai servizi standard”.

Le frazioni servite

Cepina, Pedemonte, Fontane, Tola, Aquilone, Piatta, Teregua, Paris, Canareglia, Adam, Plazola, Niblogo, Cadalbert, Fantelle, Plazzonecco avranno come polo di destinazione Bormio, inoltre da Pedenosso si potrà raggiungere anche Isolaccia. Il biglietto è lo stesso del trasporto pubblico, per usufruirne è valido anche il normale abbonamento. I trasporti verranno effettuati con un pulmino a 9 posti e le fermate saranno create ad hoc sullo stile di quelle dei taxi.

Leggi anche:  Nasce BeerTellina, l'associazione dei produttori indipendenti

Occorre iscriversi

“Per usufruire di ChiamaBus occorre iscriversi, anche direttamente all’autista la prima volta che si sale – ha spiegato Carlotta Perego dell’omonima società automobilistica. “Per richiedere il servizio occorre chiamare il call center al numero 0342903460, un operatore, in base alle altre richieste della giornata cercherà di soddisfare gli utenti in base anche alla disponibilità dei mezzi ed esigenze di tratta – ha aggiunto.

Per maggiori info

Per iscriversi e per maggiori informazioni ci si può rivolgere direttamente agli uffici a Bormio in via Milano 36 oppure consultare i siti web www.busperego.com e www.agenziatplsondrio.com. “Questa è una fase di analisi circa le esigenze della comunità e gli aspetti di sostenibilità finanziaria – conclude il Presidente De Micheli – grazie alla sperimentazione potremo valutare la fattibilità ed estensione in funzione delle effettive esigenze della clientela, siamo perciò aperti ad ogni suggerimento”.