Prevedere nei bandi incentivi per l’installazione di colonnine di ricarica e-bike lungo i percorsi ciclopedonali montani.

Via libera alle colonnine di ricarica e-bike

Il Consiglio Regionale Lombardo ha dato via libera all’Ordine del Giorno al Bilancio proposto dal consigliere valtellinese Simona Pedrazzi che invita la Giunta Fontana a prevedere, nei bandi regionali, misure specifiche per incentivare l’installazione di colonnine di ricarica per le biciclette con pedalata assistita ad alimentazione elettrica (e-bike) lungo i percorsi ciclopedonali in territorio montano.

Il commento di Simona Pedrazzi

“Si tratta – spiega Simona Pedrazzi – di un provvedimento che va a beneficio dei gestori dei percorsi ciclopedonali di montagna, in cui si registra purtroppo, una totale assenza delle colonnine di ricarica, a tutto svantaggio dell’utilizzo delle ormai sempre più diffuse e-bike. E di conseguenza dell’indotto ad esse collegato. I rifugi, essendo infatti già dotati di impianto per la fornitura di energia elettrica, tramite i loro gestori sono in grado di poter contribuire efficacemente all’installazione di colonnine di ricarica lungo i percorsi ciclopedonali nei luoghi circostanti. Inoltre, la bicicletta a pedalata assistita viene annoverata tra i mezzi sostenibili per la promozione dell’attività sportiva escursionistica, finalizzata ad avvicinare le diverse fasce di popolazione allo sport all’aria aperta. Permette anche di facilitare la conoscenza del grande patrimonio sentieristico lombardo e la fruizione dei percorsi inseriti nella Rete escursionistica della Lombardia (REL). Il provvedimento va quindi nella giusta direzione di concorrere al raggiungimento degli obiettivi prefissati nelle disposizioni regionali tra cui lo sviluppo del cicloturismo quale attività sportiva e il potenziamento e valorizzazione della REL”.