A Morbegno.

Con gli Amici della Musica arriva l’Eroica di Beethoven

Lunedì 9 dicembre, alle ore 20.45, grande concerto all’auditorium Sant’Antonio di Morbegno. Gli Amici della Musica di Sondalo annunciano con piacere il gradito ritorno del violinista Stefan Milenkovich, che sarà accompagnato dall’Orchestra Sinfonica della Radio Televisione Slovena di Lubiana diretta da Mihail Agafita. In attesa che il pubblico possa ascoltare il pezzo forte della serata, cioè quel capolavoro del sinfonismo mondiale che è la Terza Sinfonia Eroica in mi bemolle maggiore, op.55, di Ludwig van Beethoven, faranno da apripista due degni compositori: Felix Mendelssohn-Bartholdy e Max Bruch, esponenti di una cultura musicale che copre tutto l’Ottocento europeo spingendosi, con Bruch, sino al secolo successivo.

Brani

Di Mendelssohn sarà eseguita “La Bella Melusina” (Das Märchen von der schönen Melusine), ouverture da concerto in fa maggiore per orchestra, op.32: si tratta di un brano di tono favolistico-acquatico composto per la messa in scena di un dramma di Grillparzer, sul quale si era persino fermata l’attenzione di Beethoven come possibile soggetto per un’opera. Di Bruch sarà invece eseguito il Concerto n.1 in sol minore per violino e orchestra, op. 26, dove il magico archetto di Milenkovich non mancherà di incantare gli ascoltatori (Bruch, che i vecchi critici musicali liquidarono come “autore minore”, si prese la giusta rivincita ammantando questo suo Concerto di un particolare fascino).

Leggi anche:  Fabio Treves ha stregato la Valtellina

Beethoven

Nella seconda parte, l’attenzione del pubblico sarà tutta concentrata sulla Sinfonia n. 3 di Beethoven, la famosa Eroica, dedicata a Napoleone, il “generale corso” considerato dal musicista tedesco un personaggio di tale statura politica da cambiare la storia e plasmare la realtà del suo tempo. Dell’Eroica fa parte la mesta e struggente Marcia funebre, che accompagna alla sepoltura non solo Napoleone ma anche i suoi primitivi ideali.