A Grosotto la classica estiva.

Corti aperte da record

La manifestazione Corti aperte ha dato inizio al trittico delle notti bianche del mandamento di Tirano che proseguirà con “I love Tirano” e si concluderà con la “Notte bianca” di Grosio. La formula collaudata dell’evento estivo grosottino, svoltosi sabato 20 luglio, ha previsto la possibilità di cenare nella piazza dietro il Municipio, di ballare nei quattro punti dedicati e di acquistare prodotti tipici nelle bancarelle predisposte lungo via Patrioti. Dall’ombra del campanile di Sant’Eusebio, con la possibilità di visitare il torchio vinario, fino all’ultima postazione, che offriva panini e birre ed è stata animata da Nicol dj, è stato un susseguirsi di persone, sia turisti che residenti di Grosotto e non.

Kermesse

La manifestazione ha previsto come gli altri anni l’esibizione della banda paesana e l’esposizione dei mezzi della Protezione civile e dei Vigili del Fuoco, che hanno predisposto anche il percorso per i bambini. Alloggiati all’hotel Le Corti alcuni turisti tedeschi, già in visita la scorsa estate, hanno mostrato la maglietta da loro realizzata con la scritta “Al vin de Grosott, mei de negott”. La manifestazione grosottina, come lascia presagire il titolo, è l’occasione per aprire le corti e gli androni delle case e dei palazzi dove avviene l’esposizione degli oggetti artigianali e la degustazione dei prodotti tipici.