Una situazione che può suscitare allarme visto che sopra le teste dei valtellinesi ci sono tanti potenziali Vajont.

In Valle tanti possibili Vajont

A sostenerlo è Piercarlo Stefanelli, architetto ed ex assessore di Sondrio. In un intervento che cita anche il libro “Acque misteriose” di Giuseppe Songini, parte dalla nuova legge sull’idroelettrico per evidenziare anche la questione della sicurezza degli impianti e degli invasi. E visto che molte delle strutture, a partire dalle dighe, sono state costruite anche un secolo fa, e quindi con tecnologie oggi superate, pone l’accento anche sui potenziali rischi.

SU CENTRO VALLE IN EDICOLA DA OGGI, SABATO 30 MARZO, UNA PAGINA SPECIALE CON IL SERVIZIO COMPLETO.