Una vigilia di Epifania trascorsa in montagna e con gli specialisti della montagna. A Gerola alta venerdì 5 gennaio si è svolta la tradizionale «Discesa delle Befane dal campanile», il nucleo di intervento del Soccorso alpino di Morbegno si è calato con discensori alpinistici da parete lungo i circa 50 metri della torre campanaria della chiesa di San Bartolomeo.

Le Befane del Soccorso Alpino

I volontari guidati dal responsabile della stazione Fabrizio Guerra e dalla guida alpina Christian Candiotto, che opera professionalmente in Valgerola hanno effettuato più calate, prima ci sono state delle discese di prova, quindi, intorno alle 22,30 indossati costumi e maschere da befane e inforcate scope di saggina hanno planato volteggiando sopra una folla di bambini e di turisti che li aspettavano. Hanno distribuito durante la discesa manciate di caramelle, dolci, poi si sono uniti alla folla dando vita a momenti di animazione.

Festa organizzata dal dal Comune di Gerola Alta insieme all’Ecomuseo della Valgerola

La serata che ha visto arrivare in piazza della chiesa oltre 400 persone era organizzata dal Comune di Gerola Alta insieme all’Ecomuseo della Valgerola. Il Soccorso alpino di Morbegno è l’abituale presidio che garantisce la sicurezza in montagna, sulle cime e sulle piste da sci per chi frequenta il comprensorio della Valgerola e di Gerola Alta, frequentato gruppo montuoso che fa parte della catena Orobica valtellinese. Sempre nella serata, oltre cento bambini hanno partecipato alla animazione organizzata all’interno del Palagerola, polifunzionale della località. I ristoranti del centro storico avevano preparato menù a prezzo fisso con proposte indirizzate agli “under 12” mentre i volontari offrivano vin brulè, cioccolata calda, the caldo e fette di pandoro.

Leggi anche:  La Dresser è stata ceduta a un gruppo veneto

Soddisfazione per gli organizzatori

«È stata ancora una volta una serata riuscita, molto partecipata e ricca di atmosfera – hanno sottolineato i responsabili dell’Ecomuseo della Valgerola, centro operativo che mette a punto la proposta turistica e di animazione nella località valtellinese – gli amici del Soccorso alpino di Morbegno insieme alle guide che lavorano in Valle sono stati ancora una volta una attrazione. È bello vedere che chi garantisce sicurezza a tutti i turisti e residenti che frequentano le nostre montagne si impegna anche in un momento festoso e mette a disposizione le proprie competenze tecniche per uno spettacolo che merita, di giochi e calate nel vuoto, regalando in sicurezza una emozione in più a chi frequenta il nostro paese, la nostra Valle, le località che la compongono». In Valgerola domenica 14 gennaio con partenza in mattinata dalla frazione di Fenile, Gerola Alta, si terrà l’escursione con tappe gastronomiche, Ciaspolando tra Baite e calecc.